Ads VIlla Franca Liungo

Agropoli: 2 infermieri assunti presso l’Ospedale Civile. Probabile attivazione per la prossima settimana

Attualità 2 infermieri assunti presso l’Ospedale Civile. Probabile attivazione per la prossima settimana
  Condividi:  
886 22/10/2020

Se da un lato nel napoletano si attiva il Covid Residence, una struttura di 4 piani di circa 200 posti letto destinata ai pazienti Covid asintomatici che non hanno la possibilità di stare a casa per la quarantena, dall’altro gli ospedali potenziati e convertiti a Covid Hospital destinati ai pazienti sintomatici, attendono ancora una vera e propria attivazione. Secondo De Luca le terapie intensive vanno attivate sulla base delle esigenze concrete. Perché quando si attiva un reparto di terapia intensiva bisogna organizzare i turni, e siccome gli anestesisti non ci sono in nessuna parte d’Italia, sono professionalità preziose, bisogna utilizzarle quando vi è la necessità.

Intanto presso il nosocomio agropolese in questi giorni si susseguono visite dei vertici dell’Asl e disposizioni del direttore generale dell’Asl Mario Iervolino per l’attivazione di 20 posti letto. Pare qualcosa si stia muovendo dopo mesi di stallo.

Da martedì, infatti, presso la struttura è possibile analizzare i tamponi molecolari eseguiti sul personale medico ed infiermieristico che prima venivano inviati al laboratorio di Eboli e , probabilmente, dal prossimo mese di novembre ci sarà la possibilità di processare i tamponi anche per le persone esterne.

Buone speranze si prospettano per la struttura ospedaliera visto che ieri mattina sono arrivati anche 2 infermieri neo assunti,probabilmente a tempo determinato (sei mesi). Ora bisognerà attendere l’attivazione vera e propria del reparto Covid, che a quanto pare, potrà avenire per la prossima settimana.

E’ da precisare che dal mese di Luglio nella struttura ospedaliera è presente il personale medico pagato in Alpi nei reparti “aperti” come Week Surgery, Rianimazione, e Sale Operatorie eppure, questi reparti, non vengono utilizzati.