Castellabate: Abuso edilizio a San Marco. Scatta la demolizione

Attualità Abuso edilizio a San Marco. Scatta la demolizione
  Condividi:  
145 21/05/2020

Con ordinanza numero 32 del 20-05-2020, Il Direttore dell’Ente Parco del Cilento Gregorio Romano, ha ordinato lo sgombero da cose e persone dell’area ricadente in una traversa di corso umberto I, nella frazione San Marco nel Comune di Castellabate. L’area in questione si trova nel perimetro del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano Alburni. In essa è stato realizzato un muro in blocchi di calcestruzzo a forma di “U”, sviluppato in bracci della lunghezza di m. 2,30, m. 4,10 e m. 5,78, con altezza di circa 2,30 m.
L’abuso fu notificato già 3 anni fa, quando il Comando di Polizia Municipale di Castellabate, unitamente al responsabile dell’Ufficio Tecnico Comunale, accertò, in data 01 marzo 2017, la realizzazione degli abusi edilizi in San Marco di Castellabate. l’Ente Parco, avviò la procedura per il ripristino dello Stato dei luoghi, la pratica è stata esaminata poi dalla Soprintendenza, la quale chiese ai proprietari dell’area un’integrazione che non è mai stata trasmessa dagli stessi. L’Ente Parco a novembre 2019, ha sollecitato il ripristino dello stato dei luoghi entro 90 giorni dalla notifica, quale data utile per la volontaria ottemperanza all’ordinanza. Scaduto il termine, il raggruppamento Carabinieri Parchi ha proceduto al sopralluogo verificando l’inottemperanza all’ordine demolitorio, da quì il provvedimento di demolizione.