Ads-Bcc-Comunicilentani-lunga

Agropoli: Al via i primi test sierologici su dipendenti comunali, vigili urbani e Protezione Civile della città di Agropoli

Attualità Al via i primi test sierologici su dipendenti comunali, vigili urbani e Protezione Civile della città di Agropoli
  Condividi:  
1010 12/05/2020

I test sierologici sono diventati la principale arma per dare sicurezza alla popolazione riguardo i possibili contagi da Coronavirus. Tantissimi comuni del territorio si stanno adoperando a farli, come ad esempio nel Vallo di Diano dove stanno dando ottimi risultati, ma anche nel Cilento.

A differenza dei tamponi, esame di laboratorio che serve per individuare la presenza del Covid-19 all’interno delle mucose respiratorie, i test sierologici servono ad individuare tutte quelle persone che sono entrate in contatto con il virus. Mentre i primi forniscono un risultato istantaneo sull’infezione, i secondi “raccontano” la storia della malattia. Tramite i test sierologici infatti è possibile andare ad individuare gli anticorpi prodotti dal nostro sistema immunitario in risposta al virus. Sono due I test sierologici che in questa fase si stanno effettuando: quelli rapidi e quelli quantitativi. In entrambi i casi i test sierologici vanno alla ricerca degli anticorpi (immunoglobuline) IgM e IgG.  Le IgM vengono prodotte temporalmente per prime in caso di infezione. Con il passare del tempo il loro livello cala per lasciare spazio alle IgG. Quando nel sangue vengono rilevate queste ultime, le IgG, vuol dire che l’infezione si è verificata già da diverso tempo e la persona tendenzialmente è immune al virus.

Anche nella città di Agropoli questa sembra essere una soluzione percorribile, e a tal proposito il Sindaco Adamo Coppola è intervenuto sull’argomento in diretta su Cilento Channel.

“I test stanno arrivando dappertutto, anche presso i laboratori privati è possibile prenotare per effettuare il prelievo . I test sierologici li faremo anche noi – dichiara il Sindaco – sui dipendenti comunali e i collaboratori come la Protezione Civile, ed anche ai Vigili Urbani dato il ruolo che ricoprono. Per le analisi di massa sulla popolazione, dobbiamo aspettare le idee e il contributo della Regione, vedremo se c’è questa volontà. Ma ci sono anche altri tipi di test rapidi, che hanno costi molto minori e un’ottima precisione nel risultato”.

E poi, Coppola conclude: “Sono favorevole a questa ipotesi, per dare anche un’immagine di sicurezza alla città di Agropoli”.