Ads-Elysium-lunga

Cilento: Al via la Peregrinatio Crucis con la Croce dei barconi dei migranti

Attualità Al via la Peregrinatio Crucis con la Croce dei barconi dei migranti
  Condividi:  
176 22/02/2021

Quest’anno in occasione della Quaresima la commissione foraniale della Pastorale Giovanile della Forania Castellabate-Cilento ha pensato di proporre come iniziativa una speciale Peregrinatio Crucis. La croce con il legno dei barconi che trasportavano i migranti approdati a Lampedusa sarà oggetto di uno speciale Viaggio con la Croce sotto il titolo “Accolti nel tuo amore”.

L’itinerario prevede diverse tappe, una per ogni zona della Forania che comprende le parrocchie limitrofe e sarà caratterizzato principalmente da tre momenti: l’accoglienza, l’adorazione e il passaggio della Croce alla parrocchia della tappa successiva. Ad animare ogni celebrazione saranno i giovani della forania, chiamati a vivere la Comunione all’interno della propria realtà foraniale, accomunati tutti dallo stesso simbolo: la Croce di Cristo. Essa “é legno bagnato dalle onde del mare, da settimane di navigazione, e anche dalla forza impietosa della morte. Le persone migranti sono poveri disperati che non hanno angeli che cantino per loro, facili da commiserare ma ancora più facili da dimenticare”.

Mai come in questo periodo tanto particolare è possibile sentirsi vicini alla sofferenza di queste persone, avendo vissuto sulla propria pelle il terrore di poter contrarre il COVID-19, di soffrire per la perdita di un proprio caro, un proprio amico, un semplice conoscente. Come ha ricordato il Papa nel celebre discorso del 27 Marzo in piazza S. Pietro noi siamo “Come i discepoli del Vangelo, siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo importanti e necessari, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca… ci siamo tutti.”

Come sottolineano i giovani promotori del cammino “Il messaggio che questa croce vuole portare a ognuno e che noi giovani siamo chiamati ad incarnare nella nostra vita è questo: essa è il segno che ci accomuna tutti e che deve spingerci a gridare al mondo che Cristo è risorto da quella croce e proprio noi giovani con la nostra testimonianza di fede ne siamo gli annunciatori!”

Prima tappa del cammino dal 22 al 28 febbraio presso il Convento di San Francesco a Lustra Cilento, seconda tappa dall’1 al 7 marzo presso la Chiesa della Madonna delle Grazie a Vatolla, terza tappa dal 7 al 14 marzo presso la Chiesa di Santo Stefano a sessa Cilento, quarta tappa dal 14 al 21 marzo presso la Chiesa della Madonna del Carmine ad Agnone, quinta tappa dal 21 al 28 marzo presso la Chiesa di San Mauro a San Mauro Cilento, sesta tappa dal 28 marzo al 4 aprile presso la Basilica Pontificia Minore Santa Maria Assunta a Santa Maria di Castellabate e ultima tappa dal 4 all’11 aprile presso la Chiesa della Santissima Annunziata ad Acciaroli.