Agropoli: AOTA e Confesercenti chiedono aiuto per la ripartenza del settore turistico

Attualità AOTA e Confesercenti chiedono aiuto per la ripartenza del settore turistico
  Condividi:  
328 18/04/2020

 

Lo  scorso 7 Aprile l’Associazione Operatori Turistici di Agropoli, con grande senso di responsabilità, ha inviato all’amministrazione comunale una ulteriore PEC con un serie di richieste per  il  settore, frutto di una fase di ascolto tra le imprese associate, per favorire  la graduale ripresa  delle attività senza rischiare che le nostre imprese debbano chiudere la serranda per sempre. “Gli aiuti finora annunciati da Governo e Regioni – precisa la presidente – non sono sufficienti ad allentare la pressione fiscale che grava sulle nostre imprese, inoltre, considerato il momento storico così preoccupante, si presume che la ripartenza non sarà affatto scontata anche se si scorgono segnali di possibili termini del lockdown. A fronte di tutto ciò, ci è sembrato doveroso chiedere all’amministrazione comunale, che è l’istituzione a noi più vicina, delle agevolazioni e le giuste garanzia per le nostre imprese e per i turisti che avranno il coraggio di trascorrere le vacanze ad Agropoli.

Le istanze presentate sono riassunte qui:

  • Esenzione dal pagamento della TARI per le attività ricettive alberghiere ed extralberghiere per l’anno 2020;
  • Sospensione della riscossione della tassa di soggiorno per l’anno 2020;
  • Sospensione dei varchi elettronici fino al 31 dicembre 2020;
  • Gratuità dei parcheggi sull’intero territorio comunale per i turisti attraverso il rilascio di ticket da parte delle strutture ricettive ai propri ospiti fino al 31 dicembre 2020.

Noi operatori turistici – prosegue la presidente – ci impegneremo a rendere le nostre strutture quanto più sicure e fruibili possibile, è necessario, però, che le amministrazioni locali dimostrino di avere a cuore il tessuto produttivo del paese aiutandoci a ripartire accogliendo le nostre proposte”.

“Confesercenti provinciale di Salerno ed Assoturismo provinciale di Salerno – dichiara il presidente provinciale Raffaele Esposito, accompagnerà e sosterrà le iniziative degli operatori turistici di Agropoli. La nostra associazione ha già investito in termini di risorse sulla cittadina salernitana attraverso il progetto dedicato al social media marketing con la CCIAA di Salerno e l’Università di Napoli Federico II, ed attraverso il nuovo ingresso in associazione di alcuni importanti operatori turistici locali favoriremo  una serie di progettualità concertate e condivise  a valere sul comparto turistico, anche con le nostre diramazioni locali, e dedicate al territorio agropolese. Le istanze promosse dalla Presidente Loredana Laureana trovano una corrispondenza con le politiche associative portate avanti dal primo istante, chiedere ai nostri Sindaci una valida interlocuzione a valere sulla programmazione turistica. La stagione Turistica  rappresenta un valore inestimabile da difendere e per la quale, sperando possa essere lunga e soddisfacente per tutti, stiamo investendo risorse ed energie a tutti i livelli istituzionali. Il nostro deve essere un lavoro di squadra nel rispetto delle realtà locali e territoriali dei nostri imprenditori che hanno capacità di programmazione e sono i veri motori delle nostre comunità. Attraverso la rete Assoturismo provinciale, dove da oggi anche la città  di Agropoli avrà la giusta e doverosa rappresentanza di qualità, stiamo gettando le basi per favorire le migliori politiche dedicate ai nobili concetti di ospitalità ed accoglienza. Mai come in questo momento storico la categoria ed il comparto turistico locale hanno bisogno di vicinanza, solidarietà e soprattutto certezze e siamo certi che l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Coppola ascolterà le richieste dei suoi imprenditori.