Agropoli : Contagi in crescita. L’Asl Sa chiede l’attivazione di posti letto all’ospedale di Agropoli

Attualità Contagi in crescita. L’Asl Sa chiede l’attivazione di posti letto all’ospedale di Agropoli
  Condividi:  
1769 17/10/2020

Con l’aumento vertiginoso dei contagi in regione Campania (nella giornata di ieri 1.261) e i posti letto che scarseggiano negli ospedali della provincia di Salerno, l’Asl diretta da Mario Iervolino, sarebbe pronta ad attivare 20 dei posti letto presenti nel presidio agropolese. Il direttore Iervolino in queste ore, vista l’alta percentuale di contagi,   è a lavoro per potenziare i posti letto di terapia intensiva, sub- intensiva e posti di degenza. Si pensa di attivare 24 posti di terapia intensiva al Ruggì di Salerno,6 all’ospedale Da Procida ( più altri 6 di terapia sub-intensiva), 8 di terapia intensiva a Scafati oltre a 102 posti di degenza al Da Procida, 44 a Scafati e 20 all’ospedale civile di Agropoli. Proprio quest’ultimo presidio,rispetto agli altri della lista,  è infatti in attesa di una totale attivazione visto che è stato potenziato e riconvertito in Covid Hospital, ma attualmente, i pazienti  che in precedenza necessitavano di un ricovero all’interno del Covid Hospital agropolese, sono stati trasferiti in altre strutture sanitarie attrezzate e con personale specializzato. La possibilità di attivare una volte per tutte l’ospedale forse è vicina . Non è escluso che già da lunedì 19 ottobre qualcosa possa muoversi all’interno della struttura ospedaliera.

Noi come sempre saremo vigili e attenti che non si tratti di una ennesima “Fake News”.