Agropoli:  Coppola: “Mi allontanerò dal mio schieramento politico se l’ospedale non riapre”

Attualità  Coppola: “Mi allontanerò dal mio schieramento politico se l’ospedale non riapre”
  Condividi:  
2388 08/05/2020

Il Sindaco di Agropoli, Adamo Coppola, torna a parlare, in diretta su Cilento Channel, della questione Ospedale, e lo fa in modo critico e deciso, rivelando vari retroscena :“Si sta parlando di riorganizzazione dei presidi Covid, di farli partire e del personale necessario, ma anche della rete dell’emergenza. – ha chiarito il sindaco – parlando con il direttore Iervolino, sto facendo pressione perchè rappresento le esigenze di un comprensorio che vive la chiusura dell’Ospedale come una ferita. Al direttore generale ho detto che è evidente che gli impegni devono essere mantenuti, tra cui l’implementazione del pronto soccorso h24, oltre al reparto di medicina. Ci auguriamo di avere risposte concrete a breve. C’è un tempo per tutto, e quello della battaglia, nel caso non verranno mantenuti gli impegni, si avvicina”.

Adamo Coppola ha anticipato anche le azioni che verranno intraprese in caso di una mancata riapertura del P.O. con tono deciso: “Faccio parte di uno schieramento politico dal quale mi allontanerò – afferma il Sindaco – se non garantirà le istanze al mio territorio. Poi si comincerà con le battaglie civili a 360 gradi, con proteste prima più garbate, ma poi anche con quelle più forti”.

Il primo cittadino, interviene anche sugli annunci, poi non conclusi, dell’apertura dell’Ospedale, riservando all’Asl parole ben precise: “Dopo tanti anni di attesa, se il D.G. comincia a dire che siamo pronti ad aprire e senti un clima positivo, dal dottor Polverino e dal dottor Chiumento, è normale che racconti i fatti con quel pizzico di entusiasmo. Anche il direttore De Vita mi diceva di essere ad un passo dalla riapertura, per questo ho fatto annunci entusismanti. Ma la mia pazienza ha un limite, e fino ad ora ho difeso il lavoro dell’Asl subendo polemiche per i ritardi. Le critiche che ho ricevuto non mi hanno fatto piacere, mi sono sacrificato, e a un certo punto se mi renderò conto di essere stato preso in giro, sarò costretto ad attaccare l’Asl e i miei referenti politici, questa battaglia la farò senza regole”.

In chiusura, il Sindaco Coppola, svela anche un retroscena riguardo alle mascherine: “Il Comune di Agropoli aveva comprato le mascherine ffp2 ffp3 da donare ai sanitari che sarebbero venuti all’ospedale – ha detto – Avevamo pensato ad un regalo, e le avevamo prese anche rapidamente sapendo di un’apertura in breve tempo. La prima azione dimostrativa, in caso di non apertura, sarà questa di regalarle all’Asl, ci presenteremo lo stesso all’appuntamento anche se non saremo invitati. Ho ancora fiducia nella sanità salernitana, ma se all’inizio della riapertura estiva non sarà data risposta almeno per il pronto soccorso, convocherò tutte le forze sociali e politiche della città per cominciare una battaglia condivisa. Spero di non arrivarci – conclude Coppola”.