Agropoli: Coppola risponde all’opposizione: “C’è chi continua a offendermi, ma vado avanti per la mia strada”

Attualità Coppola risponde all’opposizione: “C’è chi continua a offendermi, ma vado avanti per la mia strada”
  Condividi:  
773 02/06/2020

E’ un periodo scottante per l’Amministrazione agropolese, vista l’importanza di varie decisioni da prendere per l’estate che ormai è alle porte. L’opposizione, in particolare, sta contestando alcune decisioni prese dal Sindaco Adamo Coppola su questioni come concessioni demaniali, parcheggi a pagamento e la solita tanto discussa chiusura del Lungomare San Marco. Dopo l’intervento di ieri degli esponenti della minoranza, Agostino Abate, Gisella Botticchio e Mario Pesca, in diretta su Cilento Channel, il Sindaco ha risposto alle accuse: “Non voglio fare polemiche, non rispondo a questo tipo di approcci. Mi sembra di aver detto che non avremmo incrementato gli spazi dei privati a discapito di quelli pubblici. Abbiamo solo fatto la stessa delibera degli scorsi anni. Se andava bene prima, penso che dovrebbe andar bene anche quest’anno. Se avessimo voluto favorire i lidi privati avremmo aumentato le concessioni, che sono rimaste identiche così come le spiagge. C’è chi continua a offendermi – afferma Coppola – ma vado avanti per la mia strada. Chi vuole fare casino si accomodi, ma non è un terreno istituzionale adatto a me. Parlando con il Sindaco di Castellabate, ci siamo resi conto che l’opposizione dice le stesse cose, sono contrari a priori su tutto. Il nostro obbiettivo è venire incontro ai cittadini, non toglieremo il libero accesso e la comodità alle spiagge. Dobbiamo solo trovare il giusto equilibrio”.

Adamo Coppola poi, interviene in risposta al consigliere Mario Pesca sulle tematiche parcheggio Landolfi e chiusura Lungomare.

 “Abbiamo detto che il parcheggio Landolfi sarà gratuito dalle 8:00 alle 18:00, un orario comodo per svolgere le proprie necessità in piazza Vittorio Veneto. E’ stata data un’ampia possibilità, e c’è vicinanza ai commercianti. Invito tutti a spendere ad Agropoli, anche al consigliere Pesca”.

Riguardo il Lungomare, il primo cittadino risponde in modo deciso: “C’è l’intenzione di proseguire su questa direzione, vogliamo dare la possibilità di passeggiare in tranquillità, eravamo tutti d’accordo. La chiusura potrà garantire luoghi di passeggio in sicurezza e implementare spazio pubblico dei commercianti, due motivi convincenti che ci hanno fatto andare avanti. L’unica difficoltà era la viabilità, secondo me non sarà così drammatica e sono pronto a dimostrarlo con delle prove a Giugno – dichiara il sindaco – Il passeggio in sicurezza sarà un elemento attrattivo che farà arrivare persone, e con altri spazi in più potrebbero aprire nuove attività sul Lungomare, stiamo pensando ad un futuro diverso, ed è il luogo migliore per farlo. Dico al consigliere Pesca che ci sarà solo qualche minuto di attesa davanti ad un semaforo. I minuti li passavamo anche prima nel traffico del Lungomare. Non si devono strumentalizzare le nostre scelte per fini politici”.