Montecorice: Da Capodichino nel Cilento senza comunicazioni, positivo al Covid: la denuncia del Vicesindaco Tarallo

Attualità Da Capodichino nel Cilento senza comunicazioni, positivo al Covid: la denuncia del Vicesindaco Tarallo
  Condividi:  
2899 08/09/2020

Una vicenda poco chiara, con mancate comunicazioni e disorganizzazione degli enti preposti alla prevenzione del virus. E’ questa la denuncia dell’ente comunale di Montecorice, da parte del Vicesindaco Pasquale Tarallo, che è venuto a conoscenza del soggetto positivo nel paese cilentano solo ieri, dopo la comunicazione dell’Asl dei risultati dei tamponi effettuati a Capodichino il 5 Settembre, al rientro dalla Spagna di 4 persone del napoletano ora in isolamento domiciliare a Casa del Conte, ma non residenti nel Cilento.

Una situazione non semplice da affrontare per l’Amministrazione del paese cilentano, che ad ora conta 3 positivi al Covid, tutti non residenti.

I 4, residenti nel napoletano, ora si trovano presso una casa di cui non sono proprietari, ma concessa loro da alcuni amici, e dal 5 Settembre fino alla comunicazione di ieri dell’Asl, hanno potenzialmente potuto spostarsi in libertà, non rispettando l’obbligo di quarantena previsto per legge ai rientri dall’estero, e firmato questa mattina con ordinanza sindacale dal primo cittadino Pierpaolo Piccirilli.

Pasquale Tarallo, intervenuto ai nostri microfoni riguardo la vicenda, ha parlato di falle nel sistema di prevenzione, che al momento non garantisce la sicurezza dei cittadini, in una regione come la Campania che sta soffrendo di tanti casi di rientro. Un grido d’aiuto a chi è preposto a rendere sicura la nostra regione, con un occhio alla poca efficacia nelle comunicazioni fra Asl ed Enti, che sta creando non pochi problemi.