Agropoli: Inizio lavori per il Parco pubblico e per via Pisacane. Che sia la volta buona?

Attualità Inizio lavori per il Parco pubblico e per via Pisacane. Che sia la volta buona?
  Condividi:  
339 02/11/2022

E’ prevista per domani, giovedì 3 novembre, la posa della prima pietra per i lavori di messa in sicurezza e restyling di via C.Pisacane, strada che collega l’area portuale a Piazza delle Mercanzie. I lavori saranno eseguiti per un importo pari a 485.000 euro fondi ottenuti dalla precedente amministrazione comunale. Diverse criticità nel corso del tempo hanno interessato quel tratto di strada e molteplici sono state le segnalazioni dei residenti.

I lavori interesseranno la porzione di strada sulla quale sorge il Palazzo Civico delle Arti, che ospita l’Antiquarium, sale espositive e la biblioteca comunale ad oggi chiuso al pubblico ; il muretto che delimita l’asse stradale che  presenta numerose lesioni dovute proprio allo scivolamento della strada verso la sottostante via Riviera Antonicelli. Medesima situazione di precarietà che si presenta anche nell’adiacente camminata che culmina con una scaletta, che dal porto conduce sulla via intitolata al patriota.  Gli interventi consisteranno nel restyling dello spazio antistante il Palazzo storico che ospitava l’ex Pretura, il rifacimento del muro di contenimento a valle oltre che la ripavimentazione della strada, che sarà rifatta in pietra.

 L’arteria da tempo presenta criticità a causa di un fenomeno franoso che ha determinato il dissesto sia dell’asfalto che del muretto adiacente alla carreggiata. La stessa situazione di precarietà si presenta anche lungo la camminata. Grazie ai finanziamenti ottenuti dalla precedente amministrazione comunale sarà possibile avviare le opere di restyling.

Lavori di riqualificazione saranno avviati con la posa della prima pietra anche per il Parco pubblico ” L.Bonifacio”, in via Taverne che attualmente versa in condizioni pessime e di degrado. La cerimonia si terrà il prossimo lunedì 7 novembre. Anche per questa opera l’iter è stato avviato dalla precedente amministrazione comunale.

Ci auguriamo che il progetto comprenda anche un sistema di videosorveglianza– commenta un residente del posto- il parco pubblico ormai è diventato un ritrovo di tossici“. “Sono più di 5 anni che chiediamo interventi mirati per quest’area abbandonata e carente di ogni servizio che riguarda le attività ludiche dedicate ai più piccini– sottolinea un altro cittadino-. Ci auguriamo -concludono- per i residenti del posto, ma non solo,  che al termine dei lavori il Parco sia anche curato e soprattutto  sorvegliato”.