Ads-Elysium-lunga

Stella Cilento: L’intero Cilento piange la scomparsa di Chicco. Ciao piccolo eroe, ora sei libero di giocare con gli angeli in Paradiso.

Cronaca L’intero Cilento piange la scomparsa di Chicco. Ciao piccolo eroe, ora sei libero di giocare con gli angeli in Paradiso.
  Condividi:  
143 19/04/2020

ll piccolo Chicco non ce l’ha fatta a sconfiggere il mostro cattivo che lo ha perseguitato per quasi 2 anni. Aveva soltanto 5 anni e tanta voglia di vivere. Questa mattina il suo piccolo cuoricino ha smesso di battere. Abitava in un piccolo paese della provincia di Salerno, Stella Cilento. La malattia del piccolo è stata scoperta a luglio del 2018. Il bimbo incominciò ad avere febbricole ricorrenti e dolori ossei molto forti che lo portarono a non usare più la gambina destra e ad avere la schiena completamente rigida. Dopo molti ricoveri e pareri medici che correlavano tali dolori alla crescita si decise di portarlo a Napoli dove subito diagnosticarono il terribile tumore maligno molto aggressivo già metastatizzato. Fu operato d’ urgenza per evitare la paralisi e l’intervento riuscì benissimo. Da allora il piccolo Chicco intraprese un percorso lunghissimo pieno di chemioterapia, interventi chirurgici, trapianto, radioterapia, immunoterapia. È proprio quasi arrivati a fine percorso, quasi vincitori di questa terribile battaglia, un dolore forte al braccio cambiò di nuovo le speranze di Chicco e della sua famiglia. L’incubo ricominciò e i genitori insieme al piccolo furono costretti a trasferirsi nella città di Genova presso l‘ospedale Gaslini per delle cure specifiche.
Tutto il Cilento ha pregato e sostenuto il piccolo Chicco per la sua terribile battaglia,ma purtroppo il nostro tenero guerriero oggi non è più tra di noi.
Un male incurabile lo ha strappato alla sua mamma e al suo papà e a tutti quelli che gli volevano bene.
Ciao Chicco, continua a sorridere con gli angeli in Paradiso. Per te adesso è giunto il momento di vivere finalmente la tua vita di bimbo spensierato e felice tra prati verdi incontaminati e giocare a rincorrere le nuvole bianche.