Agropoli: “Maggioranza e opposizione compatte per rilanciare Agropoli”, l’obiettivo della Conferenza dei capigruppo

Attualità “Maggioranza e opposizione compatte per rilanciare Agropoli”, l’obiettivo della Conferenza dei capigruppo
  Condividi:  
556 23/04/2020

Si è svolta ieri la Conferenza dei capigruppo del Comune di Agropoli, in cui, oltre a trattare le attività consiliari per il prossimo consiglio del 28 Aprile, si sono poste le fondamenta per il processo di rilancio della città, con l’obiettivo di farlo con le idee di tutti, ed anche con maggioranza ed opposizione disponibili a collaborare per il bene di Agropoli.

Per parlare proprio di questo percorso, sono intervenuti nella serata di ieri in diretta su Cilento Channel, il Presidente del Consiglio Comunale, Massimo La Porta, Il Sindaco Adamo Coppola ed il consigliere di minoranza Agostino Abate.

Da parte mia c’è un’apertura personale – dichiara La Porta – e anche di tutte le forza politiche. Posso dire che tutti sono pronti a portare avanti una discussione che porterà proposte alla città e alle attività produttive che sono in attesa di capire come far ripartire il meccanismo, ed è fondamentale che il turismo sia il punto centrale.

Agostino Abate, invece, è parso soddisfatto della disponibilità al dialogo di tutte le forze: “Sono fermamente convinto che si crei un processo di idee. Ho visto il Presidente ben predisposto a far partire il dialogo e mi auguro che porti a soluzioni. In città ci sono due interventi da fare, uno a brevissimo termine per far ripartire l’economia di Agropoli, e contemporaneamente si deve pensare anche al breve e medio termine. Per farlo ci vogliono soluzioni emergenziali ma anche durature, ed il nostro dialogo dovrà essere costante ed esteso a tutto il territorio. La soluzione dovrà essere il frutto di questo ragionamento – conclude Abate – non di una raccolta di idee”.

Soddisfazione anche per il Sindaco Coppola, che nel suo intervento conferma la volontà di far ripartire Agropoli anche grazie ad un coinvolgimento di tutti: “La conferenza dovrà essere quel tavolo tecnico da quale uscirà una proposta condivisa sul rilancio di Agropoli. Le idee sono attese da tutti, attività e operatori turistici, ma anche da gruppi politici, dalla Giunta. Troveremo una linea comune che potrà essere votata, un percorso per rilanciare la città mettendo avanti una compattezza che vede coinvolta tutta la politica, maggioranza e opposizione. La mia aspettativa è che ci sia una firma unica su progetti congiunti. Non sarà un compito facile, ma i principi ispiratori saranno accoglienza e sicurezza per chi verrà a trovarci, con altre idee base che saranno ottimizzate per la nostra città.” conclude il primo cittadino agropolese.