Agropoli: Mimì Petrizzo lascia la comunità

Attualità Mimì Petrizzo lascia la comunità
  Condividi:  
5089 14/04/2020

L’imprenditore Domenico Petrizzo, per tutti Mimì, ha lasciato la comunità agropolese all’età di 83 anni.

Mimì si è spento presso l’ospedale di Vallo della Lucania dopo aver sconfitto il Covid-19. Purtroppo aveva patologie pregresse da 6 anni che ne hanno provocato il decesso. Uomo stimato in tutto il Cilento ma anche al nord Italia dove sin da giovane ha espresso le sue capacità imprenditoriali nell’edilizia, nell’artigianato e nella ristorazione. Ne danno il triste annuncio la moglie, il figlio, la nuora, i nipoti, i fratelli tutti.

Di seguito la lettera di un nipote che ha postato sul suo profilo: “Caro zio Mimì, sei stato la nostra roccia, il condottiero della nostra famiglia, l’esempio di unione, solidarietà e amore per tutti. Di te ricorderemo il sorriso dolce e l’immensa felicità che sprigionavi quando t’incontravamo. Hai saputo trasmettere le tante idee e capacità imprenditoriali ai tuoi fratelli, ai tuoi figli, ai tuoi nipoti. Hai saputo guardare lontano e ogni volta raggiungere l’orizzonte. Non ti sei fatto mai negare, hai preteso sempre di essere coinvolto nella nostra vita per indicarci la strada giusta e tenderci la mano. Spesso ti toglievi la coperta dalle spalle per porgerla al prossimo. Spesso ti caricavi dei problemi altrui. Spesso il tuo aiuto è servito. Ultimamente, nonostante la malattia che quasi ti impediva di ragionare, riuscivi a comunicare con gli occhi la tua felicità nel vederci. Abbiamo letto in quello sguardo le parole di sempre: amore, fratellanza, solidarietà, perdono.
Ora invece piango. Piango perchè non potrò più stringerti la mano e ricevere la tua energia. Sono triste perchè il guerriero è stato chiamato in Paradiso per la sua prossima missione. Sono sicuro però, che presto il sorriso tornerà caro zio Mimì. Sorriderò nel ricordare i tuoi occhi intensi e profondi che mi hanno fatto capire che la vita è una cosa meravigliosa.”