Cilento e Vallo di Diano: Nessuno nuovo contagio. Per San Luca e Luigi Curto primi dimessi dai reparti Covid

Attualità Nessuno nuovo contagio. Per San Luca e Luigi Curto primi dimessi dai reparti Covid
  Condividi:  
104 10/04/2020

Per Cilento e Vallo di Diano la giornata di ieri si è confermata in modo piuttosto buono, e che magari fa ben sperare. Sebbene ci siano situazioni che ancora destino timore, come per il caso del centro per anziani di Padula, dove si attende gli esito dei tamponi per gli ospiti, i due territori del Parco Nazionale ieri hanno ricevuto qualche buona notizia, e nessun nuovo caso di contagio.

Innanzitutto, le prime dimissioni di pazienti che erano affetti da Coronavirus dai reparti Covid dell’Ospedale San Luca di Vallo della Lucania e dall’Ospedale Luigi Curto di Polla, i due centri di riferimento per i comprensori, in attesa del Covid Hospital di Agropoli. Per il San Luca di Vallo, il paziente dimesso è l’uomo di Serramezzana, contagiato dal fratello, il 71enne di Sessa Cilento. Entrambi erano ricoverati al San Luca, ma per fortuna, uno di loro ora è totalmente guarito, dopo le verifiche del caso attraverso i tamponi. Mentre per il reparto Covid del Luigi Curto, si tratta del Vicesindaco di Auletta, Antonio Addesso, che è stato dichiarato guarito, con i due tamponi di verifica, ed è potuto ritornare a casa dopo una dura battaglia.

Ieri buone notizie anche per le comunità di Montecorice e Novi Velia per il caso dell’infermiere di pronto soccorso operante a Napoli, residente a Montecorice ma originario di Novi Velia, dove è stato in isolamento dopo essere venuto a contatto con un medico positivo al Covid-19 di Napoli. Nella serata di ieri sono arrivati i risultati del tampone, che è negativo, facendo tirare così un sospiro di sollievo alle due comunità cilentane.