Agropoli: Ospedale di Agropoli, Alfieri: ” Inizia il conto alla rovescia per la riapertura definitiva”

Attualità Ospedale di Agropoli, Alfieri: ” Inizia il conto alla rovescia per la riapertura definitiva”
  Condividi:  
1143 20/05/2020

De Luca non è mai stato così chiaro sull’ospedale, il D.G. Iervolino non ha fatto altro che confermare quello che era stato disposto dal Governatore. C’è chi continua a fare chiacchiere, volevano fare ancora politica sull’Ospedale ma si devono rassegnare, Iervolino mi ha confermato che c’è il conto alla rovescia”. Comincia così l’intervento del Sindaco Franco Alfieri in diretta su Cilento Channel, nel giorno dopo l’incontro con Mario Iervolino, direttore generale dell’Asl Salerno.

Il primo cittadino di Capaccio Paestum continua con decisione a parlare della vicenda Ospedale di Agropoli: “Quando c’è la volontà politica forte si fa tutto, ed è venuta l’ora di mettere in pratica quello che ci aspettavamo, questo è il tempo del riscatto – sottolinea Franco Alfieri – Agropoli sarà complementare con Vallo e daremo una risposta dignitosa al territorio. Quello che interessa a noi è rientrare nella rete d’emergenza H24 con radiologia, laboratorio d’analisi e guardia cardiologica. Avendo spazi disponibili, l’ospedale sarà riempito senza doppioni di altri ospedali. Ci saranno potenziamenti importanti anche più in avanti, come la camera iperbarica”.

Alfieri interviene anche sulla questione personale medico, che è sostanzialmente l’unica situazione che rallenta la riapertura: “È innegabile la difficoltà nel reperire radiologi, anestesisti e cardiologi. Ma grazie al forte input del Governatore – afferma Alfieri – si attiveranno la mobilità, le graduatorie, gli avvisi pubblici, l’A.L.P.I, Iervolino già ne ha parlato, si attiverà tutto il possibile. Gli infermieri verranno presi tramite la mobilità, il personale di Agropoli alla chiusura fu distribuito in altre strutture e ora faranno rientro, hanno il diritto di rientrare nella propria città”.

In chiusura, Franco Alfieri risponde a chi parla di malcontento nei confronti dell’operato del Sindaco agropolese Adamo Coppola, ma anche alle accuse ricevute: “ Si pensa che io voglia dire che Adamo deve essere rimpiazzato, ma si sta dimostrando un ottimo sindaco, e in giro non ci sono persone che possono fare meglio di lui, e chi si sta candidando sicuro non è meglio di lui. Io di Agropoli mi preoccuperò sempre perché come sindaco mi ha fatto fare esperienza, sono grato alla città e la servirò sempre. L’Ospedale serve anche a Capaccio Paestum e a tutti i comuni dell’alto Cilento. Fino a quando sarò trattato bene ad Agropoli sarò presente, sul territorio c’è chi sa fare politica ed ha il consenso della gente, quindi rassegnatevi” conclude il Sindaco di Capaccio Paestum.

Alfieri però è stato anche critico, affermando che questi interventi naturalmente potevano essere fatti prima, ma la sanità regionale ha avuto noti problemi di commissariamento adesso terminati, ed ora c’è la possibilità di intervenire su Agropoli ed inserirlo nel piano ospedaliero.

In chiusura, il Sindaco rassicura anche sugli atti di riapertura del P.O. agropolese, chiarendo che arriveranno nei prossimi giorni e che verranno immediatamente forniti, e sulla durata del pronto soccorso H24 nel presidio, che non è provvisorio, ma a tempo indeterminato. “Il pronto soccorso resta !”.