Castellabate: Pagamento imposte comunali, Maurano: ” Amministrazione sorda verso i cittadini”

Pagamento imposte comunali, Maurano: ” Amministrazione sorda verso i cittadini”
  Condividi:  
99 17/06/2020

“Gli Enti Locali hanno ampia autonomia per quanto riguarda la gestione delle proprie entrate tributarie. Per questa ragione possono decidere di prorogare i termini di versamento. In pratica, di spostare la data di scadenza dei tributi”.

Inizia così la nota stampa del consigliere di minoranza Luigi Maurano riguardo il pagamento delle tasse comunali. “Il versamento delle imposte, specialmente l‘IMU, si sarebbe potuto rinviare sottolinea Maurano, ma l’amministarzione ancora una volta sembra essere sorda al grido dei cittadini”.

“Per quanto riguarda l’IMU – continua il consigliere- (Imposta Municipale Unica) tale possibilità è espressamente prevista dalla normativa nazionale quando ci si trova in situazioni particolari come può essere un’emergenza epidemiologica.
Per chi non lo sapesse, l’IMU ha due rate: la prima con scadenza il 16 Giugno, la seconda con scadenza il 16 Dicembre.
Dato il momento storico, quindi, è stata data facoltà ai Comuni di spostare al 30 Settembre la scadenza della prima rata. Molti Comuni l’hanno fatto, dando così respiro all’economia territoriale. È una questione di umanità e di empatia oltre che di aiuto all’economia territoriale. Ma se proprio non si vuol spostare la scadenza della prima rata a Settembre si può almeno prevedere la non applicazione di interessi e sanzioni per coloro i quali verseranno in ritardo la prima rata.
Queste due azioni di aiuto ai cittadini vanno messe in campo con un atto ufficiale di Consiglio Comunale. Senza questo atto non c’è, in pratica, nessuno spostamento della scadenza della prima rata IMU (quota comunale) e nessuna agevolazione in materia di interessi e sanzioni.
La settimana scorsa abbiamo presentato un’apposita proposta affinché l’Amministrazione aiutasse i cittadini in questo difficile periodo storico.
Ma purtroppo, come sempre, si sono dimostrati sordi al grido di dolore dei cittadini.
Hanno solo prodotto uno sterile e anonimo comunicato stampa con il quale hanno ribadito che la prima rata dell’IMU scade il 16 Giugno e che in questi giorni stanno inviando il modello di pagamento F24. Nessuna conferenza stampa, diretta o indicazioni chiare ai cittadini che in questi giorni tra mascherine e caldo vagano per gli uffici in cerca di risposte ufficiali e soprattutto precise.
Un comunicato stampa datato 15 Giugno per dire che si deve pagare entro il 16 Giugno. Che efficienza amministrativa!
Nessuna proroga al 30 Settembre della prima rata IMU (quota comunale). Nessuna esenzione o agevolazione per sanzioni e interessi. NULLA.
Ancora una volta, semmai ce ne fosse stato bisogno, l’Amministrazione ha dimostrato la propria lontananza dai cittadini e dal contesto sociale del territorio.
Una politica che chiede avidamente tasse ai cittadini senza mai dare, che sanziona senza capire le difficoltà del momento, che affossa l’economia invece di risollevarla.
Molte volte ce la prendiamo con l’una o con l’altra forza politica a livello nazionale quando invece, con lo stesso spirito critico, dovremmo analizzare l’operato delle Amministrazioni Locali, le cui azioni e decisioni incidono in maniera più forte e decisa sulla quotidianità dei cittadini “- conclude il consigliere di opposizione Luigi Maurano-.