Ads-Elysium-lunga

Agropoli: “Proposte per la ripresa economica”: le parole di Santangelo e Coppola nel primo appuntamento

Attualità “Proposte per la ripresa economica”: le parole di Santangelo e Coppola nel primo appuntamento
  Condividi:  
303 17/04/2020

Andato in onda ieri il primo appuntamento del programma “Proposte per la ripresa economica” a cui hanno partecipato il Sindaco di Agropoli Adamo Coppola e il presidente dell’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Vallo della Lucania, Carmine Santangelo. In questa prima puntata si è parlato dei parlato di edilizia, e dei possibili bonus da utilizzare.

Abbiamo condiviso con Adamo le stesse preoccupazioni riguardo la situazione e abbiamo iniziato individuando il settore dell’edilizia, che il 4 Maggio dovrebbe riaprire, uno dei primi settori. Quello che noi abbiamo potuto fare è ricordarci degli strumenti operativi per il settore e diffonderli per dare un contributo all’economia. Esistono una serie di agevolazioni per incentivare privati e istituzioni a fare lavori, che rendono convenienti questi interventi.” Inizia così Carmine Santangelo, che ha poi parlato di 3 importanti bonus edilizi.”

Partiamo con l’analizzare con uno strumento molto diffuso che è il Bonus per le ristrutturazioni. In questo caso, spetta all’usufruente un bonus del 36% per lavori di massimo 48 mila euro. Gli interventi compresi nel bonus sono lavori di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, e ristrutturazione in generale. Lo possiamo avere anche sulle spese sostenute per il lavoro, tutte le spese tecniche ne possono beneficiare. L’IVA è al 10%, e il bonus vale anche per condomini. Se noi restando nei 48mila facciamo lavori per 40mila ci tocca un bonus del 36% sui 40mila in 10 anni. I lavori dovranno essere pagati con un bonifico ristrutturazioni edilizie. Questa è la misura più generica e aperta a tutti.

Poi c’è il Sismabonus, che tratta i lavori di consolidamento sismico. Trovandoci in zona sismica possiamo beneficiare di questo bonus per lavori su immobili. I lavori devono riguardare per forza il consolidamento e il limite di spesa è a 96 mila euro, e se si unisce all’Ecobonus ci sono altri 40mila euro. Su questi lavori spetta un credito d’imposta del 70% se con gli interventi si migliora l’abitazione di una classe sismica, dell’80% se si migliora di due classi, e l’85% per condomini. I lavori sono quasi gratuiti. Il Sismabonus spetta anche per l’acquisto di case antisismiche certificate. Il bonus può anche essere ceduto. Ne possono usufruire tutti i contribuenti Irpef e Ires, e l’abitazione dei lavori non deve essere per forza prima casa.

E infine, Santangelo parla dell’ultimo bonus: “ Il bonus facciate, che è l’ultimo arrivato, non significa solo dipingere ma fare anche lavori per rendere più solida la facciata sulla quale si interviene. Qui addirittura arriviamo al rimborso del 90 % dei costi sostenuti nel 2020. Però può essere sfruttato solo per abitazioni in zone urbane A e B. Non si può cedere e in 10 quote annuali va usato. Se se ne beneficia parzialmente vale anche per l’anno successivo. Il limite di spesa è di 96mila euro per unità immobiliare. Per questi bonus l’unica cosa che bisogna fare è anticipare i soldi dei lavori, e poi recuperarli in 5 o 10 anni, o anche con la cessione del bonus”.

In chiusura, interviene anche il Sindaco Coppola:

Insieme con Carmine faremo un percorso di rilancio della città di Agropoli, sarà nostro partner e consulente. I commercialisti saranno di importanza strategica. Sono state spiegate le opportunità che la normativa ci da e non è bello che siano poco conosciute, Noi vogliamo stimolare l’idea di pensare a cosa fare per migliorare. Si tratta di anticipare i soldi ma in breve tempo possono rientrare. Interventi quasi a costo zero e si migliora la propria vita, con maggior sicurezza. Il comune di Agropoli ha preso in considerazione questi bonus. Il bonus facciate diventa una grande occasione di riqualificazione della città. Questo strumento va tenuto in grande considerazione anche per i grossi condomini, un’occasione unica che non va persa. Sarà necessario utilizzarla anche per strutture non in sicurezza e credo che interverremo.