Agropoli: Riapre il centro visite Trentiva-Tresino con tante attività all’aria aperta

Attualità Riapre il centro visite Trentiva-Tresino con tante attività all’aria aperta
  Condividi:  
357 29/07/2021

E’ in programma il prossimo 31 luglio 2021 alle ore 18.30 l’apertura del Centro visite Trentova – Tresino con avvio delle nuove attività presso l’Oasi naturalistica di Trentova ad Agropoli, che punta ad essere punto di riferimento per gli sport e le attività all’aria aperta. Saranno operative: escursioni a cavallo, trekking, corsa campestre, tiro con l’arco, mountain bike, sbandieratori e musici. Il tutto gestito in collaborazione tra l’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Adamo Coppola e le associazioni del territorio.
La valorizzazione delle bellezze ambientali, paesaggistiche e naturalistiche della Città di Agropoli rappresenta una delle priorità dell’Amministrazione Coppola, che da diversi anni sta operando in questa direzione, con uno sforzo programmatico e finanziario volto a dare centralità ai luoghi di interesse naturalistico quale prezioso volano anche per la promozione turistica. L’area di Trentova – Tresino è tra quelle di maggior pregio paesaggistico ambientale del territorio comunale, ricade nel Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, è Patrimonio Mondiale Unesco, area SIC e ZPS. Dopo l’inaugurazione del Centro Visite Trentova-Tresino e la sistemazione dei sentieri, grazie ad un comodato d’uso, nel 2016 il Comune ha provveduto all’acquisizione dell’area Trentova-Tresino. Di anno in anno si sta provvedendo ad una cura e valorizzazione dell’area al fine di poterla salvaguardare e farla vivere a residenti e turisti. Il Centro visite Trentova – Tresino sarà aperto tutti i giorni dalle ore 9.00 alle 14.00 e dalle 16.00 alle 21.00.
«L’obiettivo – affermano il sindaco Adamo Coppola e l’assessore all’Ambiente Rosa Lampasona – è rendere l’area di Trentova una delle Oasi più belle del sud Italia, concentrando l’opzione strategica sui servizi per la fruibilità sportivo-naturalistica-
culturale dei diversi percorsi, così da promuovere e accrescere l’offerta di un turismo naturalistico e dello sport all’aria aperta. Il tutto in sinergia con le associazioni del
territorio. Abbiamo creato un bel mix che sono certo saprà dare grosse soddisfazioni».