Sanità: Ronca (FSI-USAE): “L’attività ordinaria degli ospedali deve ripartire”

Attualità Ronca (FSI-USAE): “L’attività ordinaria degli ospedali deve ripartire”
  Condividi:  
275 21/04/2020

Nella diretta news su Cilento Channel continuano gli interventi dei sindacati riguardo l’Ospedale di Agropoli. Ad intervenire Roberto Ronca, del sindacato FSI-USAE, che oltre del presidio ospedaliero ha parlato anche dei problemi sanitari in Campania e delle richieste di chi è in prima linea nell’emergenza.

Sull’Ospedale agropolese, Ronca ha mostrato perplessita: “Sembrerebbe che non tutti sono convinti di questa riapertura, o almeno la si sta prendendo con calma. Ci può essere la difficoltà dei lavori, la mancanza di medici, però se si avvia un progetto d’urgenza si dovrebbero già avere tutte le risposte. Ci auguriamo che non ci sia più il bisogno urgente del Covid Hospital di Agropoli, ma cominciamo ad avere dubbi se c’è realmente la volontà di riaprire quest’Ospedale”.

Siamo quasi fermi, è stato dedicato tutto all’emergenza, qualsiasi altra patologia o intervento chirurgico è stato sospeso. Naturalmente queste indicazioni abbinate alle visite con accompagnatori vietate hanno portato a far tirare indietro le persone dalle strutture pubbliche. Se non si riapre anche scaglionando la programmazione dei controlli e se non riavviamo l’attività ordinaria degli ospedali si rischia di partire molto lentamente”. Queste le considerazioni di Roberto Ronca sull’attuale situazione della sanità campana, per quanto riguarda gli ulteriori problemi oltre il Covid-19.

Ed infine, si è espresso sulle richieste fatte dagli operatori sanitari impegnati nell’emergenza all’Asl: “Considerato che stiamo parlando di Fase 2, si deve riprendere quello che è stato tralasciato. In questo caso si era parlato di incentivare il personale medico che è stato impegnato in prima linea, e gli operatori hanno cominciato a chiedere qual’è l’incentivo. Abbiamo avuto sollecitazioni da chi non è tornato a casa per settimane, adesso vogliono un riconoscimento”.