Ads-Elysium-lunga

Castellabate: Sequestro Gozzi al porticciolo delle Gatte, Maurano:”Colpo basso alla storia e alla bellezza del nostro territorio”

Attualità Sequestro Gozzi al porticciolo delle Gatte, Maurano:”Colpo basso alla storia e alla bellezza del nostro territorio”
  Condividi:  
230 24/06/2020

Dopo il sequestro delle piccole imbarcazioni avvenuto nella giornata di ieri da parte della capitaneria di porto presso il porticciolo delle Gatte, A Santa Maria di Castellabate, arriva la nota stampa del consigliere di minoranza Luigi Maurano. “Un colpo basso alla storia e alla bellezza del nostro territorio. L’ennesimo– sottolinea il consigliere- quanto successo ieri è frutto di responsabilità amministrative ben precise”.

 

Ogni territorio ha i suoi luoghi simbolo. Posti che rimangono nel cuore dei propri abitanti e negli occhi dei visitatori. Il nostro Comune può vantarne tanti e tutti di ineguagliabile bellezza. Compito di chi amministra è preservare questi spazi, risaltandone l’unicità e conservandone la magia del tempo.
Il porto “lu travierso” o meglio noto come “porticciolo delle Gatte” è uno di questi. Simbolo di S.maria. Simbolo del borgo marinaro. Simbolo dell’intero territorio.
È la storia dei pescatori. È la loro casa natia. Solo chi ha ben a mente questo può capire il dolore che si prova nell’aver visto ieri sequestrare le barche degli anziani pescatori. Gozzi caratteristici che rendono ancor più unico il paesaggio. Appartenenti alla storia di una comunità di uomini che ancora oggi dedicano la propria vita alla pesca e che abbiamo la fortuna di vedere cucire instancabilmente le proprie reti.

Ma quanto successo ieri- sottolinea il consigliere-  è frutto di responsabilità amministrative ben precise. Se il sequestro è avvenuto per mancanza di autorizzazione e/o concessione sia dello specchio d’acqua che del suolo c’è un’evidente incapacità gestionale e organizzativa del demanio. Spetta all’Amministrazione disciplinare un settore così vitale e importante per un territorio costiero. Spetta al Comune proteggere i pescatori. E invece non c’è nemmeno un’area di ancoraggio, che pur può essere realizzata sul fondale sabbioso all’interno dell’Area Marina Protetta. Non c’è un atto che preservi la presenza delle piccole imbarcazioni nel “Porto delle Gatte”.
Addirittura hanno presentato un progetto che prevede una “piazzetta” con conseguente completa scomparsa dello spazio per questi gozzi e il restringimento dell’attuale scivolo per alaggio e varo. Un progetto che verrà presentato come riqualificazione e ammodernamento e che invece rappresenterà solo uno stravolgimento dell’arte, della tradizione e del paesaggio. Un colpo basso alla storia e alla bellezza del nostro territorio. L’ennesimo. Aprite gli occhi. I responsabili non vanno cercati troppo lontano. Basta arrivare a Piazza Lucia. I nostri avi hanno resistito ai Saraceni. A noi tutti il compito di resistere e difendere ancora una volta il Comune di Castellabate”conclude la nota stampa del consigliere di opposizione Luigi Maurano-.