Ads-Bcc-Comunicilentani-lunga

Regione Campania: Si rafforza l’assistenza territoriale con l’AFT (Aggregazioni Funzionali Territoriali)

Attualità Si rafforza l’assistenza territoriale con l’AFT (Aggregazioni Funzionali Territoriali)
  Condividi:  
149 29/06/2020

 Sottoscritto l’Accordo Integrativo Regionale (Decreto 16 del 20.1.2020) per la medicina generale con la Federazione Italiana Medici di Famiglia. Una svolta nel modello organizzativo dei Medici di Famiglia campani, centrato sulle Aggregazioni Funzionali Territoriali (AFT), unità associative di Medici di Medicina Generale (MMG) per affrontare l’aumento della cronicità e dell’invecchiamento della popolazione. LA FIMMG ha dato un contributo decisivo per la stesura dell’accordo. Le Cooperative saranno tra gli strumenti di governo dell’assistenza primaria anche perchè il nuovo modello degli AA.FF.TT prevede il superamento delle vecchie forme associative. Le AAFFTT sono strutturate su più sedi di riferimento per le attività di diagnostica attraverso la distribuzione capillare degli studi che, con aperture coordinate, condividono risorse indispensabili alla presa in carico del paziente quali: tecnologia, reti e piattaforme informatiche, personale di studio collaboratori ed infermieri, strumenti diagnostici (Spirometro, ECG, Holter pressorio, Ecografo, Mini Lab, dermatoscopio ed altre diagnostiche strumentali in telemedicina). Un novità introdotta con l’Accordo è la presa in carico delle malattie respiratorie (asma ecc…) che vede impegnati nelle 181 AFT campane oltre 360 medici di MMG adeguatamente formati, alla esecuzione della spirometria presso le sedi delle AFT (studi singoli o sedi di riferimento). Con questo accordo regionale è superata la difformità organizzativa dei MMG campani, limitati nel passato da vincoli nelle risorse, che avevano impedito ulteriore sviluppo dei modelli di cura: le precedenti Medicine di Gruppo, Rete e l’Associazione Semplice finanziate al 60% della popolazione assistita, i collaboratori di Studio al 50% e l’Infermiere al 10% sono superate da un unico modello organizzativo-AFT che prevede il finanziamento al 100% della popolazione assistita mentre per i collaboratori di studio e gli infermieri nel triennio 2019/2021 l’indennità per i MMG viene garantito un incremento annuale dell’8% fino alla copertura complessiva. L’estensione delle risorse per tutti i MMG, garantisce la continuità organizzativa delle AFT, soprattutto in riferimento all’imminente ricambio generazionale favorendo i nuovi MMG alla partecipazione alle attività delle Aggregazioni ed accogliendoli nel modello fiduciario territoriale.