Cicerale: Stress da quarantena per i minori, il Sindaco Antelmo consente le uscite per i bambini

Attualità Stress da quarantena per i minori, il Sindaco Antelmo consente le uscite per i bambini
  Condividi:  
400 30/04/2020

Importante ordinanza firmata da Gerardo Antelmo, Sindaco di Cicerale, riguardante il benessere psicologico dei minori durante il periodo di quarantena.

Infatti, nel Comune di Cicerale sarà possibile per bambini e ragazzi di età inferiore ai 16 anni di allontanarsi da casa, accompagnati da un componente maggiorenne del proprio nucleo familiare dalle ore 9.30 alle 12 e dalle ore 17.30 alle 20. Il minore ed il suo familiare dovranno mantenere una distanza di 3 metri da altri contatti, e avranno l’obbligo di indossare la mascherina. Ovviamente saranno vietati gli assembramenti. Il mancato rispetto di queste regole porterà ad una sanzione amministrativa dai 100 ai 400 euro e l’isolamento fiduciario dei trasgressore.

Ho raccolto il grido di allarme di alcune mamme che hanno segnalato evoluzioni strane comportamentali nei piccoli isolati. A Cicerale la salute dei bimbi prevale su tutto. Con contagi zero, aree naturali aperte e buon senso, è doveroso aprire ai bambini che stanno soffrendo l’isolamento più degli adulti.” Queste le parole del Sindaco Antelmo, con le quali parla del provvedimento preso.

Cicerale è il primo comune campano ad adottare una disposizione di questo tipo, e sono stati vari i motivi, ma principalmente si basa tutto sugli effetti negativi che ha la quarantena sui minori, i danni non solo fisici per la mancanza di movimento, ma soprattutto psichici, per i bambini, come evidenziato da alcuni studi che hanno rilevato sintomi depressivi, ansiogeni e fobici sui minori durante l’isolamento.

In più, la localizzazione del paese di Cicerale, e l’assenza totale di casi di Covid-19 nei paesi limitrofi, hanno garantito maggiormente la possibilità di effettuare quest’ordinanza.