Ads VIlla Franca Liungo

Regione Campania: Vietati cibo d’asporto e jogging, mascherine obbligatorie: la nuova ordinanza di De Luca

Attualità Vietati cibo d’asporto e jogging, mascherine obbligatorie: la nuova ordinanza di De Luca
  Condividi:  
1341 02/05/2020

Il Governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nella giornata di ieri ha emanato una nuova ordinanza, valida dal 4 al 10 Maggio, in vista della Fase 2.

Le nuove disposizioni trattano le situazioni più discusse. De Luca ha scelto di continuare con il metodo più restrittivo, ma che ha portato a ottimi risultati in termini di contenimento del contagio nella regione.

Le mascherine, come già ampiamente pronosticato, saranno obbligatorie nelle aree aperte al pubblico. Non saranno obbligati ad utilizzarla, bambini al di sotto dei 6 anni e persone con disabilità che non permette l’utilizzo della mascherina.

Le attività della ristorazione, ovvero anche bar pub e pasticcerie, potranno continuare ad operare solo con la consegna a domicilio. Infatti, l’asporto è ancora vietato. Dovrà essere l’attività commerciale a consegnare il prodotto presso l’abitazione del cliente, che quindi non potrà ritirare il prodotto presso il locale. Però, sono stati eliminati i limiti di orario e le limitazioni sulle consegne.

Come già annunciato, è stato confermato l’isolamento fiduciario di 14 giorni, per chi rientra in Campania, almeno che non si abbiano motivazioni legate al lavoro o alla salute.

Saranno ancora vietate corse e jogging. L’attività motoria individuale all’aperto, o con accompagnatore nel caso dei minori o persone non sufficienti, dovrà essere compatibile con l’utilizzo della mascherina. Quindi si a passeggiate, ma nei pressi della propria abitazione, con un distanziamento di due metri da altri contatti, salvo l’appartenenza del soggetto al proprio nucleo familiare. Lo si potrà fare nelle due fasce orarie 6.30-8.30 e 19-22.

Invece, per negozi di vendita al dettaglio di carta, come cartolerie e librerie, eliminati tutti i limiti d’orario precedentemente imposti.