Paestum, una Trilogia teatrale contro il femminicidio in scena nel Parco archeologico 

foto bis Paestum.jpgfoto Paestum.jpg

Tre donne contro il femminicidio. Le eroine tragiche sono le protagoniste di “Trilogia – Antigone, Elettra, Medea: l’ultimo dissenso della modernità”, un testo di Sarah Falanga in scena sabato 22 luglio alle ore 21 negli spazi della Basilica del Parco Archeologico di Paestum. E’ il secondo appuntamento della rassegna “Teatro ai Templi” organizzata dall’Accademia Magna Graecia. Offerta dall’Accademia, l’iniziativa è inclusa nel biglietto d’ingresso al Parco (11 euro dalle ore 19,00) e nell’abbonamento “Paestum Mia”.
“I drammi cui assistiamo ogni giorno, con donne uccise da mariti, fidanzati e familiari, non sono altro che il ritorno di un ciclo – dice l’autrice e regista -. Come nella mitologia, le donne non possono parlare, non possono andare contro il volere degli dei. Il maschio oggi continua a essere come Creonte, re di Tebe, che punisce quando non accade quello che egli desidera”.
Nonostante il trascorrere dei secoli, Antigone, Elettra e Medea sono personaggi attuali e “modernissimi”. “Dobbiamo rileggere la storia per capire il presente – continua la Falanga -. Queste eroine sono spose, madri e donne. Sul nostro palco è come se fossero amiche che si ritrovano al bar per un caffè a parlare del rapporto con il padre, a contrastare le leggi dettate da ‘maschi’, a chiedere dignità e affermazione dell’intelligenza e dell’interiorità femminile”.
Il lavoro è interpretato da Sarah Falanga, Laura Mammone, Giusy Paolillo e Sara Esposito e si avvale della collaborazione artistica di alcuni allievi e docenti del Liceo Coreutico “Alfano I” di Salerno: in scena le danzatrici Nunzia Prisco, Sara Mazzamurro e Silvia Manfredi. “Trilogia” sarà replicato il 12 agosto.
L’estate dell’Accademia proseguirà il 26 luglio con lo spettacolo “Medeae…da Euripide in poi” dedicato alla leggenda di una donna e al suo viaggio letterario nel corso dei secoli.
Attrice, autrice e regista, protagonista della serie tv “I Bastardi di Pizzofalcone”, tratta dai romanzi di Maurizio De Giovanni, Sarah Falanga è la ‘dea ex machina’ dell’Accademia Magna Graecia che ha dedicato tutta la stagione estiva al lavoro nel Parco Archeologico di Paestum.

C.S.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...