PERDIFUMO, SCOPERTA PIANTAGIONE DI CANNABIS INDICA: ARRESTATI DAI CARABINIERI 2 CONVIVENTI INSOSPETTABILI.

AGROPOLI CARABINIERI LETTA.jpg

Ancora un significativo risultato conseguito dai Carabinieri della Compagnia di Agropoli, diretta dal Capitano Francesco Manna, nell’azione di contrasto e repressione ai reati inerenti il traffico e la produzione di sostanze stupefacenti. Questa volta a cadere nella rete dei militari sono stati due conviventi, entrambi incensurati. I Carabinieri della Stazione di Perdifumo nel corso di uno specifico servizio finalizzato al contrasto dello specifico fenomeno, nelle prime ore del mattino del 7 agosto 2017 in località Vatolla, hanno eseguito una perquisizione domiciliare presso l’abitazione dei predetti, rinvenendo nel piano mansardato 12 piante di canapa indica dell’altezza variabile da 50 cm a 240 cm circa invasate ed in piena fase di infiorescenza, nonché 13 grammi circa di fogliame già essiccato di “Marijuana” abilmente occultati in una scatola di cartone, e per tale motivazioni i due conviventi sono stati dichiarati in stato di arresto per il reato di coltivazione di canapa indiana.


Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro, e le piante, una volta repertate, sono state inviate presso il Laboratorio Analisi Sostanze Stupefacenti del Comando Provinciale CC di Salerno per le analisi quantitative e qualitative al fine di riscontrare il principio attivo e le dosi che sarebbero state ricavate dalla sostanza.

Gli arrestati su disposizione della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania sono stati condotti presso il proprio domicilio, in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

L’arresto si inquadra nei servizi specifici disposto dal Comando Compagnia Carabinieri di Agropoli che dall’inizio della stagione estiva ha consentito l’arresto di sei persone dedite alla coltivazione e produzione di sostanza stupefacente del tipo “Marijuana”.

Prosegue intanto, incessantemente, l’attività dei Carabinieri della Compagnia di Agropoli finalizzata a contrastare lo specifico fenomeno in tutto il Cilento.

C.S.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...