CASTELLABATE, LA PAGELLA ESTIVA DELLA MINORANZA SUI SERVIZI

Il consigliere di opposizione del comune di Castellabate Alessandro Lo Schiavo mette in risalto i vari disservizi relativi alla viabilità, ai parcheggi, alla depurazione, le spiagge e il turismo per il piccolo borgo di Benvenuti al Sud. “Tutti noi, credeteci, vorremmo poter fare un resoconto positivo dell’estate amministrativa 2017 del nostro Comune – spiega in una lettera-  tutti noi lo vorremmo ma purtroppo non possiamo farlo-continua- e allora analizziamo i vari servizi che dovrebbero eccellere nel periodo estivo e che invece arrancano miseramente. Strade comunali che sono un colabrodo; mancanza di parcheggi pubblici; zone ZTL che non garantiscono il posto a chi paga per poter transitare e sostare”. Lo Schiavo passa poi ad analizzare la questione relativa ai depuratori:”la nostra visita ai depuratori a Febbraio ha evidenziato deficit strutturali dell’impianto (12 pompe su 15 non funzionanti, letti di essiccamento non a norma, manutenzione assente e probabili scarichi abusivi nel vicino torrente). All’interrogazione presentata è stata fornita una risposta non congrua, non esaustiva”. “Un paese che fonda la sua principale economia sul turismo non può presentarsi a Luglio con spiagge sporche e al limite dell’umana decenza-continua il consigliere- non è ammissibile. È inutile che il Sindaco pubblichi foto della costa vista dall’alto mare se poi sulla spiaggia abbondano chiodi, pezzi di vetro e sporcizia varia. Un Corso Matarazzo violato nella sua bellezza da una negligenza e incompetenza amministrativa senza eguali. Quella che è la via commerciale per antonomasia del nostro Comune viene abbandonata, non curata, dimenticata.  Per non parlare del Centro Storico di Castellabate, dove nei vicoli, tra puzze e sporcizia, si mette in dubbio il “qui non si muore”. Lo Schiavo si concentra poi sulla “condotta idrica che perde in più punti; una manutenzione che latita ma soprattutto un’Amministrazione che non è in grado di programmare il servizio in primavera per evitare sprechi di acqua pubblica in modo da non rendere il soggiorno dei turisti e dei residenti un calvario tra sudore e imprecazioni”. Infine il consigliere passa ad analizzare la situazione sul turismo :”Un turismo che cala vertiginosamente. Ma la spiegazione è semplice: se un turista viene qui in vacanza e non trova parcheggi, l’acqua manca senza preavviso, le fogne si fanno sentire e vedere, l’immondizia viene accantonata nei vicoli e la movida è diventata “moviola” è naturale che non ritorni e decida di andare in altri posti dove i servizi essenziali vengono garantiti.

REDAZIONE

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...