Agropoli, “Cilentando”: presentato il primo progetto della Confcommercio di Agropoli 

cilentando
“Cilentando” è così denominato il progetto che è stato presentato dalla Confcommercio di Agropoli presso la Sala Azzurra della Camera di Commercio di Salerno. Si tratta di un percorso formativo che ha come obiettivo quello di conoscere il territorio per raccontarlo e prevede diverse attività da realizzare in tour per il Cilento alla scoperta delle peculiarità umane, culturali, enogastronomiche e naturali del territorio. Il progetto inoltre prevede diversi operatori coinvolti che avranno il compito di far conoscere il territorio cilentano e raccontare tutto quanto possa essere speciale per soggiornare, sostare e perchè no vivere nel Cilento. «La peculiarità del progetto è la sua trasversalità» ha spiegato Emanuel Ruocco, presidente di Confcommercio Agropoli: «Puntiamo a coinvolgere sia tutti gli operatori commerciali e turistici associati e rispettivi dipendenti ma anche chiunque sia desideroso di contribuire a promuovere la sua terra, trasformando la sua passione in un’azione mirata di réclame- continua- l’inaugurazione del progetto avverrà ad Agropoli e presenzieranno diversi stakeholders di rilievo; poi ci saranno momenti importanti a Pisciotta, a Marina di Camerota, Palinuro, Elea Velia, Catona, Valle dell’Angelo, Piaggine, Laurino, Padula, Atena Lucana, Polla, Teggiano, Buonabitacolo, Sanza, Caselle in Pittari, Montesano sulla Marcellana, Roscigno. Scegliere le tappe del progetto non è stato facile perché il Cilento ha in sé così tanti luoghi incantevoli da scoprire». E conclude soffermandosi sui prossimi progetti in programma “a fine percorso verrà realizzata una brochure contenente i luoghi di maggior interesse, le aziende visitate e consigliate, da consegnare ai propri ospiti. I partecipanti, infine, riceveranno un dvd con il video dell’intera esperienza di Cilentando. Vi anticipo che sono in dirittura di arrivo anche progetti di formazione quali corsi di inglese, di barman e sommelier vino e birra con Aibes. Inoltre in via di definizione un B2B con l’incontro tra produttori di tipicità locali, alcuni anche presidi Slow Food, e ristoratori, albergatori e strutture ricettive extralberghiere intenzionate a proporre nei propri menu e/o nelle proprie colazioni la cultura enogastronomica cilentana».

C.S.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...