RUBRICA NUTRIZIONE E BENESSERE: I RAVANELLI

ravanelli-propriet-benefici-controindicazioni

Oggi parliamo di alcuni piccoli ortaggi ricchi di proprietà benefiche per il nostro organismo: i ravanelli o, anche detti, rapanelli. Il loro nome scientifico è Raphanus Sativus e appartengono alla famiglia delle Brassicaceae perché derivano da una pianta erbacea originaria dell’Asia dal ciclo vegetativo molto breve. Ne esistono tantissime varietà e specie, tra cui i ravanelli selvatici (Raphanus raphanistrum) che si distinguono per la loro morfologia mentre dal punto di vista nutrizionale cambia poco. I ravanelli comuni, ovvero la varietà consumata in Italia, sono, in realtà, delle radici commestibili di piccole dimensioni, di colore rosso vivo, dalla forma tonda, una polpa bianca e croccante e con un sapore pungente e piccante. Altre varietà si differenziano per il colore e per la forma della radice. Volendo, è possibile mangiare anche le foglie. Le radici dei ravanelli contengono liquidi e sostanze nutritive determinanti per lo sviluppo successivo del frutto (chiamato siliqua) e, quindi, per sfruttare al meglio tutte le proprietà organolettiche dei ravanelli è necessario coglierli prima che spunti il fiore. La loro stagionalità è il periodo primavera – estate ma, oggigiorno, è possibile reperirli durante tutto l’anno. Poco consumati in Italia, venivano consigliati dal medico greco Androcide ad Alessandro Magno per contrastare gli effetti negativi dell’uso eccessivo del vino. 100g di ravanelli apportano soltanto 11 Kcal, 95,6g di acqua, 0,8g di proteine, 0,1 g di lipidi, 1,8g di carboidrati, 1,3g di fibre oltre a sali minerali quali Potassio, Calcio, Fosforo, Sodio e vitamine del gruppo B e Vitamina C. Vediamo ora le proprietà benefiche: hanno funzione diuretica contrastando ritenzione idrica e cellulite; contrastano l’ipertensione grazie alla presenza del potassio; hanno funzione depurativa e antiossidanti: stimolano la funzionalità del fegato e della cistifellea contrastando i disturbi biliari e la formazione di calcoli; se consumati sotto forma di infuso o decotto esplicano una funzione sedativa nei confronti dei problemi respiratori; i semi hanno una blanda attività lassativa; hanno proprietà digestive e, grazie alle pochissime calorie e al senso di sazietà che stimolano, sono utilissimi nelle diete dimagranti. Non presentano particolari controindicazioni ma ciò nonostante, se consumati in quantità eccessive, possono causare gonfiore addominale e meteorismo ed inoltre sono sconsigliati per chi soffre di gastrite, colite e calcoli renali. Non si conoscono interazioni con assunzione di farmaci. È importante saper scegliere dei ravanelli freschi e di qualità che si devono presentare con una radice non troppo grande dal colore vivo, altrimenti risulterebbe troppo dura, e con foglie fresche non ingiallite. Si possono conservare in frigorifero anche per una settimana all’interno di un sacchetto, dopo averli lavati con cura anche con l’ausilio di uno spazzolino. Ovviamente si possono consumare sia cotti che crudi, modalità quest’ultima che permette di sfruttarne al meglio tutte le proprietà. Crudi si possono mangiare da soli in insalate miste condendo con olio e.v.o o succo di limone oppure in pinzimonio, magari dopo averli tenuti per un po’ in acqua fredda per aumentarne la croccantezza. Spesso vengono utilizzati per guarnire secondi piatti di carne o pesce. Cotti si prestano bene a contorni in padella, per frittate, fritti in pastella, come condimento di pasta o riso e si possono preparare anche glassati come piatto dolce. Anche le foglie, una volta bollite, possono essere consumate con olio e.v.o. I ravanelli, infine, si prestano bene anche a succhi e centrifugati, insieme a frutti o verdure, per ottenere un’ottima bevanda ad effetto depurativo.

Dott. Andrea Ricci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...