Rutino, il comune smaltisce amianto segnalato un anno e mezzo fa dai volontari Legambiente

226011-800x529-500x330.jpg
Il sindaco del comune di Rutino Giuseppe Rotolo, ha annunciato che nel giro di una settimana verranno rimosse le lastre di amianto rinvenute in via Del Destro. L’amianto è già stato incapsulato, come previsto dalla normativa, e potrà essere rimosso a breve. L’amministrazione comunale ha seguito un iter lungo due mesi per garantire che l’operazione avvenisse nel rispetto della legalità. Il circolo Legambiente Torchiara – Alto Cilento non può che esprimere la massima soddisfazione dinnanzi alla “buona pratica” messa in atto dal sindaco Rotolo, cui dovrebbero seguire quelle di tutte le altre amministrazioni del territorio. La rimozione dell’amianto da via Del Destro rappresenta per il circolo una doppia soddisfazione perchè, oltre un anno e mezzo fa, la segnalazione della presenza di amianto all’amministrazione Voria allora in carica,  era arrivata proprio da parte dei volontari dell’Ancel Keys. Il problema è stato preso in carico, e risolto, dalla nuova amministrazione; un risultato che premia la sinergia tra Legambiente e le istituzioni a favore della collettività.Quella contro l’amianto è per il circolo una battaglia senza quartiere.  L’Ancel Keys non è rimasto indifferente alla situazione di Torchiara dove, nei primi mesi del 2017, è stata bonificata la zona nei pressi dello scalo ferroviario. Tuttavia, nel territorio comunale torchiarese permangono criticità. Si registra, infatti, ancora presenza di amianto (e non solo) nelle micro discariche  scoperte più di un anno fa dall’attività di monitoraggio del circolo. Nel caso in cui si accertasse l’estraneità dei proprietari terrieri al deposito illegale del materiale tossico, l’amministrazione comunale dovrebbe farsi carico dello smaltimento. Purtroppo l’ente comunale ha già fatto sapere di non disporre dei fondi necessari ed è  per questo che il circolo Ancel Keys ha proposto una raccolta fondi e l’istituzione di un microcredito da parte di tutti i titolari dei terreni interessati. Il circolo, inoltre, si farà promotore di una giornata di pulizia per rimuovere plastica, vetro, indifferenziato secco, multimateriale e rifiuti ingombranti. Il presidente Adriano Maria Guida sottolinea: << Il nostro circolo si muove attraverso azioni trasversali di denuncia e di buon esempio. Se da un lato denunciamo situazioni di reati ambientali, dall’altro cerchiamo la collaborazione delle istituzioni per mettere in atto le “buone pratiche”. Ciò che è importante è che i cittadini comprendano che la presenza e la rimozione dell’amianto, come degli altri tipi di rifiuti, non è qualcosa che riguarda soltanto i proprietari dei terreni inquinati, ma è di interesse per tutta la collettività. >>

C.S.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...