Vallo della Lucania, divieto di realizzare in classe iniziative legate al Natale, controbatte Francesca Serra: “nessuno mi ha detto non lo devi fare”

SCUOLA ALDO MORO

Ha suscitato scalpore e generato malumore la lettera inviata dal primo cittadino di Vallo della Lucania, Antonio Aloia, al Prof. Nicola Iavarone, Dirigente scolastico “Direzione Didattica Statale” di Vallo della Lucania, in risposta alla volontà, manifestata da quest’ultimo, di impedire la realizzazione del Presepe artistico e della tradizionale recita all’interno dell’Istituto scolastico “Aldo Moro”.
Esprime il suo disappunto, intendendo fare chiarezza Francesca Serra, insegnante e consigliere comunale di opposizione: “Mi sento coinvolta in prima persona soprattutto perché sono insegnante, insegno in quella scuola da diversi anni”.
Una lettera, quella del Sindaco, che reputa “molto forte”. Dopo averla letta, senza esitazione, Francesca Serra palesa la sua reazione sbalordita: “Non mi aspettavo questo, devo essere sincera”.
La notizia ha avuto delle ripercussioni sui social, per cui tiene a precisare: “Smentisco ad alta voce e con tono forte questa cosa perché sono veramente amareggiata. Io mi sono sentita offesa, attaccata poi indirettamente anche sui social perché gira questa notizia…”.
Avverte il dovere civile e morale di chiarire: “Non c’è nessun divieto” e precisa: “Noi come insegegnanti non abbiamo avuto dal Dirigente nessun divieto e nessuna circolare”.
Ritiene, inoltre, opportuno ricordare l’esistenza del sito della scuola, un sito funzionante ed accessibile a tutti, dove non vi è traccia del divieto oggetto della lettera.
“Si creano allarmismi tra i genitori, preoccupazioni”, questo il suo pensiero timoroso.
La lettera è diventata argomento di discussione all’interno del gruppo docente provocando una reazione emotiva nelle colleghe che manifestano la loro solidarietà al Dirigente scolastico.
“Siamo stati chiamati in causa e non possiamo non rispondere”, precisa il consigliere comunale Serra. Sottolinea il suo dovere morale di intervenire in qualità di rappresentante politico ma confida di sentirsi ferita principalmente come insegnante e ribadisce: “Rispondo in primo luogo come insegnante perché a me non è stato negato nulla”.
Sulle iniziative intraprese legate al periodo natalizio afferma: ”Io e le mie colleghe stiamo preparando in classe le attività di Natale normalmente”.
“Il bigliettone natalizio, che si fa in classe con i bambini piccoli, lo stanno preparando tutte le colleghe”, dichiara l’insegnante svelando anche la sua attività: “Ieri, prima che uscisse la lettera, ho lavorato sul Natale con i bambini piccoli”.
“Nessuno mi ha detto non lo devi fare”, queste le parole ferme e decise espresse dalla Serra a lasciare intendere la verità dei fatti.

Norma De Martino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...