Agropoli, omicidio di Marco Borrelli: luogo della tragedia trasformato in una discarica

marco 3
Resti di mattonelle e mattoni frantumati, cumuli di terriccio, bottiglie di plastica, un secchio e rifiuti vari: si è trasformato in una piccola micro discarica a cielo aperto il luogo dove fu consumato l’omicidio di Marco Borrelli il giovane 20enne di Agropoli rimasto ucciso con un una coltellata alla gola da un altro ragazzo nonchè suo amico, il 25enne italo-tunisino Mrabet Nezar nei pressi del Parco delle Ginestre in località San Marco. La tragedia è avvenuta a seguito di una lite tra i due ragazzi causata dalla relazione iniziata da Marco con l’ex compagna dello straniero residente nel comune cilentano. Poco dopo, è stato stesso il giovane omicida a confessare le proprie colpe ai carabinieri della locale stazione diretta dal capitano Francesco Manna. A ricordare in quel luogo la vita di un giovane spezzata troppo presto dei fiori e una piccola croce. Ma la presenza di immondizia poco si addice a quanto accaduto in quel luogo dove si è consumata una tragedia. Ciò crea sconcerto e sdegno per chi si reca sul posto per ricordare il giovane Marco o per una preghiera, dovendo assistere all’indecorosità del luogo. Un sistema di video sorveglianza potrebbe essere una soluzione ideale per evitare che, chi si trova di passaggio e magari approfittando di un luogo più isolato e lontano dal centro, possa abbandonare rifiuti e immondizia. Ciò anche per rispetto dei familiari, degli amici e di quanti conoscevano il giovane Marco la cui scomparsa ha lasciato sconcerto e rabbia nella comunità.

REDAZIONE

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...