Vallo della Lucania, il Comune attua la misura d’intervento finalizzata alla stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili

download

In un momento storico delicato, angustiato dalle serie condizioni di precarietà e contraddistinto dalle poche certezze per il futuro, si apre uno spiraglio di speranza per i lavoratori socialmente utili nell’ottica di una loro stabilizzazione.

Segue questa direzione la decisione dell’esecutivo di Vallo della Lucania, guidato dal primo cittadino Antonio Aloia, di aderire all’Avviso Pubblico regionale avente ad oggetto la “stabilizzazione dei lavoratori socialmente utili in utilizzo presso le PP.AA. della Regione Campania”, approvato con D.D. n.22 del 1 dicembre 2017 dal Dirigente della Direzione Generale 11 Unità Operativa 91 Dipartimento 50 della Giunta Regionale della Campania (Delibera G.C. n.177 del 12 dicembre 2017).

Il suddetto Avviso Pubblico regionale è rivolto ai Comuni con lavoratori LSU in utilizzo e beneficia i lavoratori impegnati nelle attività degli Enti Utilizzatori della Regione Campania, già inseriti nell’elenco regionale di cui all’art. 2 comma 1 del D. Lgs n.81 del 28/02/2000.

La procedura di stabilizzazione – come si precisa nel proposta di deliberazione della Giunta Comunale – prevede che, fino al 31/12/2017, il Comune che nell’ambito delle capacità assunzionali intenda assumere personale con qualifiche di cui all’art.16 della L. 56/87, possa attingere all’elenco dei LSU dando priorità a quelli già in servizio presso di sé.

E’ nel merito di questa disposizione che il Comune di Vallo della Lucania approva la stabilizzazione dell’unica lavoratrice socialmente utile in attività presso l’Ente ininterrottamente dal 2009.

“Assumere con contratto a tempo indeterminato la suddetta lavoratrice con la categoria B posizione economica B1 del vigente CCNL del comparto Regioni Autonomie Locali, con decorrenza dal mese successivo alla data di accoglimento dell’istanza di stabilizzazione da parte della Regione Campania”, questo l’impegno dell’Amministrazione Comunale vallese.

La Regione Campania riconosce agli Enti Pubblici che assumono i lavoratori socialmente utili con contratti di lavoro a tempo indeterminato un incentivo una tantum e in un’unica soluzione: ottomila euro per le assunzioni a tempo indeterminato part time e dodicimila euro per quelle a tempo indeterminato full time.

Norma De Martino

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...