Attualità, ritardi per i pagamenti degli LSU. Lavoratori continuamente mortificati

disoccupazione-735x366.jpg

“Grazie per le continue umiliazioni! Se tutto va bene ci pagano ad Aprile! L’educazione è stata la nostra rovina e questi sono i risultati” queste le parole indignate di un lavoratore che da circa 22 anni attende una posizione lavorativa stabile. Il malcontento scaturisce da una nota stampa che riporta ritardi nei pagamenti per gli LSU i Lavoratori Socialmente Utili a carico del F.S.O.F. delle Regioni Campania, Basilicata, Lazio, Puglia e Sicilia. Infatti per gli stessi i pagamenti del sussidio fisso mensile LSU/Asu (assegno INPS) a partire dal mese di Gennaio 2018 subiranno per problemi burocratici un ritardo stimato in circa 2/3 mesi (diversità di tempistica differenziata tra le varie regioni). Le problematiche in questione riguardano ritardo firme convenzioni, ritardo trasmissione delle schede di ricognizione per l’adesione alla stabilizzazione dei LSU delle singole regioni, visto della Corte dei Conti, tempi tecnici di lavorazione tra le varie sedi provinciali INPS. All’ attualità presso il Ministero del Lavoro è in “corso di lavorazione” la compilazione delle singole “convenzione annuali” da far firmare dai singoli Governatori di ogni regione. Appena le convenzioni verranno firmate, gli atti saranno trasmessi alla Corte dei Conti per la consueta procedura di verifica (al fine dello sblocco dei fondi per garantire la copertura finanziaria) con l’apposizione del visto di controllo, per la legittimità dell’atto convenzionale, il cui esito terminerà entro il termine di 60 giorni.I singoli atti, dopo aver superato l’esame del visto di controllo della Corte dei Conti saranno trasmessi, insieme alle risorse sbloccate alla sede generale dell’INPS di Roma, la quale inizierà il processo di lavorazione trasferendo le somme necessarie per pagare il sussidio fisso mensile ai singoli LSU presso le sedi provinciali INPS territorialmente competenti. Ad oggi però nessun Governatore regionale ha firmato la Convenzione anno 2018. Così il Ministero del Lavoro, a breve, procederà a convocare a Roma, le Regioni in questione per apporre la firma sulle convenzioni di proroga dei progetti LSU a tutto il 31.12.2018. Da notizie prelevate in rete, il pagamento del mese di GENNAIO 2018 “dovrebbe” essere calendarizzato nel mese di MARZO e/o APRILE 2018. Da troppo tempo, oltre vent’anni, i Lavoratori Socialmente Utili vivono una condizione di precarietà che incide negativamente sulle già disagiate condizioni economiche in un contesto fortemente segnato dalla crisi, oltre che sulle aspettative pensionistiche. La stabilizzazione non è più rinviabile in primis il Governo si assuma  la responsabilità di assicurare il lavoro e  gli Enti trovino le ragioni per realizzare quanto deve essere fatto.

REDAZIONE 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...