Tanto spettacolo al Dual Match di pugilato ad Acciaroli, il campione Clemente Russo: «Un posto bellissimo»

 

«Una cornice bellissima che sognano chissà quanti pugili», commenta così Alfredo Raininger, ex campione d’Europa di pugilato e presidente della Federazione Pugilistica Italiana, la giornata dedicata alla boxe che si è conclusa con successo di pubblico e di risultati sabato 9 giugno al Porto di Acciaroli. L’evento, patrocinato dal Comune di Pollica, è stato organizzato dall’associazione Happy People Pubbliche Relazioni in collaborazione con la Federazione Pugilistica Italiana ed il Team Moffa, e con il supporto della Banca del Cilento, di Sassano, del Vallo di Diano e Lucania e dell’azienda Renee Blanche. La giornata che ha avuto come testimonial d’eccezione il campione olimpionico Clemente Russo, è stata aperta alle 18:00 da una conferenza dedicata al tema della boxe e dello sport in generale, quale attività basilare per la crescita personale e volano per il turismo del territorio. L’incontro è stato moderato dal giornalista Remo D’Acierno ed ha visto gli interventi di Mario Di Bartolomeo, imprenditore ed ex pugile, organizzatore dell’evento, di Stefano Pisani, sindaco di Pollica, di Luca Romanelli, per la Banca del Cilento, di Sassano, del Vallo di Diano e della Lucania, di Manuel Missano, giovane imprenditore dell’azienda Renee Blanche, di Marcello D’Aiuto, presidente della Fondazione Alario e dell’imprenditore Nanni Marsicano. Entrambi i partner dell’iniziativa – Banca del Cilento e Renee Blanche – hanno sottolineato il loro impegno nel supportare iniziative come questa realizzata da Happy People, perché di grande importanza per il territorio. Mentre per la parte sportiva sono intervenuti il presidente della Federazione Pugilistica Italiana ed ex campione d’Europa, Alfredo Raininger, e l’atteso testimonial, Clemente Russo che ha chiuso l’incontro. “Siete in tanti e questo mi rende felice, soprattutto essere per la prima volta in questo posto bellissimo, Acciaroli. Volevo anche ringraziare i partner di eventi come questi perché è grazie a loro se i bambini riescono a praticare questi sport e infine ricordare ai genitori che l’alimentazione è importante per la crescita dei piccoli. Sono purtroppo tanti i bambini obesi. Dategli frutta e non merendine”. Alla conferenza si è parlato di boxe ma anche di mangiare sano, di turismo legato allo sport e dei valori del pugilato. Protagonisti dell’evento sono stati i boxer con le loro società pugilistiche regionali. Sul quadrato con vista mare, prima del grande match, giovani pugili della Pugilistica Salernitana e della Napoli Est Boxe si sono sfidati con grinta e rapidità di colpi ai sottoclou regionali, tra l’entusiasmo e il tifo dei tantissimi spettatori. In centinaia sono accorsi da ogni parte del Cilento per assistere alle prestazioni della Pugilistica Salernitana, sponsorizzata da Pasticceria e catering Roberto, e la Napoli Est Boxe, supportata dalla pasticceria napoletana Madonna.

La serata si è conclusa con la vittoria dell’Italia sull’Irlanda nell’attesissimo e sofferto Dual Match Internazionale. Gli italiani hanno vinto 4 match con un pareggio su cinque totali. Sul ring allestito a pochi metri dal mare, si sono sfidati campioni italiani pronti alle prossime Olimpiadi, fra tutti l’irlandese Donovan che ha pareggiato l’incontro ed è campione del mondo, mentre per gli italiani grande tifo per Abbes e La Femina, entrambi vincitori sul quadrato. “E’ stata una serata piacevole, diversa, proprio come volevamo – ha dichiarato Mario Di Bartolomeo, organizzatore e socio dell’associazione Happy People –Ringrazio in particolare il pubblico e gli atleti per il rispetto, l’educazione e il grande senso civico e di sportività dimostrati». Soddisfatto anche il presidente di Happy People Daniele D’Amato: “Mi ritengo soddisfatto della prima tappa di questo ambizioso progetto, il nostro fine era quello di rendere emotivamente partecipe il pubblico e fortunatamente ci siamo riusciti. Abbiamo voluto trasmettere il messaggio che la boxe non è violenza ma disciplina, creatività, equilibrio mentale e sport di riscatto sociale. La scena che più mi ha emozionato, è stata vedere gli occhi pieni di meraviglia di una decina di bambini a bordo ring cantare l’inno di Mameli durante la presentazione delle nazionali, spero tanto possano intraprendere questa disciplina e chissà magari in un futuro indossare la divisa con la toppa tricolore per rappresentarci nel mondo. Ringrazio ancora una volta staff, sponsor ed Istituzioni”.

C.S.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...