E’ ORA DI ISTITUIRE LE ZONE 30. L’APPELLO DEL PRES. TERESA ASTONE DELL’ASS. AIFVS SALERNO E CILENTO

c8bbaf2b-a437-4aeb-9c9a-fd320491d5fc.jpg

Una società che accetta incidenti stradali e stragi stradali a tutte le ore del giorno e della notte non è una società civile. I comuni tutti devono garantire la salute la sicurezza e un vivere dignitoso ai cittadini.
A sottolineare l’importanza e la promozione delle zone 30 nei comuni è l’ass. Aifvs ( Associazione italiana familiari vittime della strada).

“La guida calma riduce rumore,inquinamento, consumi
morti e feriti. La sicurezza si costruisce illuminando bene gli attraversamenti pedonali, mettendo scivoli per carrozzine,
allargando i marciapiedi,prevenendo le situazioni di pericolo.
Si costruisce limitando il numero e la velocità dei veicoli circolanti.

Diminuendo la velocità da 50 a 30 nelle aree urbane è più facile evitare gli incidenti- sottolinea Teresa Astone presidente dell’ass. AIFVS Salerno e Cilento- . Un ambiente più vivibile favorisce la rinascita dei quartieri e del commercio locale. La quasi totalità degli acquirenti dei negozi di quartiere sono pedoni e bisogna pensare anche a questo quando vi si parla di zone 30
La velocità moderata migliora la sicurezza dei pedoni e lincidentalità cala dell’8%.
La sicurezza si costruisce così. Moderare la velocità è segno di civiltà ed è ora- conclude Teresa Astone- che tutte le amministrazioni comunali prendano seri provvedimenti a riguardo”.

REDAZIONE

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...