RUBRICA NUTRIZIONE E BENESSERE, DIETA POST VACANZE E PER IL RIENTRO A SCUOLA

copertina_dieta_detox-1024x516

Oggi riprende, dopo la pausa estiva, il nostro appuntamento settimanale con la rubrica “Nutrizione e Benessere” e, da dove ripartire se non dalla fine delle vacanze estive e la ripresa, per i più piccoli, degli impegni scolastici? In effetti, dopo la preoccupazione per la prova costume, le meritate vacanze sembrano essere finite, lasciando, spesso, come triste ricordo, qualche chilo di troppo, frutto dei vizi alimentari da ombrellone e della maggiore libertà in termini di tempo. Durante le vacanze, infatti, è più facile concedersi qualche “sgarro” e lasciarsi andare ai peccati di gola, mangiando più volte fuori casa. Il ritorno alle abitudini quotidiane, invece, è già di per sé una fonte di stress e di malumore dopo il periodo sereno delle vacanze e per affrontarlo al meglio è opportuno ritornare a una dieta sana, depurativa, che permetta di affrontare al meglio l’autunno e di rientrare da qualche chilo in più. Infatti, in media, nel periodo estivo, si calcola che si possano acquistare tra i due e i cinque chili. Come comportarsi in questi casi? Senza dubbio è d’obbligo ritornare a un’alimentazione sana ed equilibrata da abbinare al giusto esercizio fisico e ad una corretta idratazione. Innanzitutto è bene consultare uno specialista prima di mettersi a dieta per avere le giuste linee guida da seguire ed evitare diete drastiche lette sui giornali o saltare i pasti. Fondamentale è ripartire i pasti durante la giornata in colazione, pranzo, cena a cui si possono aggiungere due spuntini, uno a metà mattina e l’altro a metà pomeriggio. Una dieta equilibrata non deve prevedere nessuna esclusione ma anzi deve prevedere tutti gli alimenti nelle giuste porzioni e con i condimenti sotto controllo. Via libera, dunque, a cereali e derivati, soprattutto integrali, frutta e verdura, legumi, pesce, carni soprattutto bianche e no a insaccati e salumi, limitando al massimo, invece, zuccheri semplici, dolci e grassi animali. Per gli spuntini, yogurt o frutta ma anche tisane depurative (betulla, tarassaco, ortica, carciofo) o tè verde, limitando caffè, alcolici e bevande gassate per aumentare l’effetto depurativo e sgonfiante. Possono essere utili dei probiotici per il corretto funzionamento della flora intestinale che potrebbe essere compromessa dal caldo eccessivo e dalle scorrette abitudini alimentari estive. Settembre è anche sinonimo di rientro a scuola, che per molti bambini e ragazzi può comportare una vera e propria “sindrome da rientro”, con ansia, nervosismo, disturbi del sonno, etc… Per partire con il piede giusto ed affrontare con la giusta energia tutti gli impegni scolastici ed extrascolastici, è bene curare innanzitutto l’alimentazione, stabilendo e rispettando alcune regole basilari. Fondamentale riabituarsi ai ritmi scolastici, riadattando con gradualità il proprio ritmo sonno-veglia alle nuove necessità, concedendosi le giuste ore di sonno ma anche stabilendo degli orari più o meno precisi per i pasti. La colazione è importantissima per evitare cali di concentrazione e massimizzare l’apprendimento: una tazza di latte, ricco di calcio per la crescita delle ossa, da accompagnare con una fetta di pane e marmellata o miele, per avere energia durante tutta la mattinata; a pranzo, un primo piatto di carboidrati e un secondo di proteine ad elevato valore biologico oppure un piatto unico di pasta o riso con legumi o verdure; a cena un secondo piatto con un contorno di verdure, pane, senza mai dimenticare la frutta. Anche in questo caso, si possono fare degli spuntini di frutta, yogurt o anche un piccolo panino ma, per non privare del tutto i bambini di un qualcosa di sfizioso e gratificare il palato, anche, ogni tanto, senza eccedere, un gelato o un prodotto da forno artigianale. In questo senso, moltissimi sono gli alimenti cosiddetti “antistress”, ovvero ricchi di triptofano, precursore della serotonina, l’ormone della serenità, che possono aiutare ad alleviare i disturbi da rientro, come, ad esempio, il pollo, cereali integrali, legumi, frutta secca, banane e il cioccolato fondente, ricco di endorfine. Ovviamente, questi sono solo consigli generali che necessitano di essere personalizzati in base alle singole caratteristiche di ognuno. Buon rientro a tutti!

Dott. Andrea Ricci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...