Agropoli, messa in sicurezza della circolazione ciclistica: richiesta di partecipare al bando della Regione

pistaciclabile_0_0-2
“La Regione Campania il 22/10/2018 ha pubblicato un bando per il finanziamento di interventi di sviluppo e messa in sicurezza della circolazione ciclistica cittadina, riservato alle città con popolazione residente superiore a 20.000 abitanti, che scade il 22 novembre. Il provvedimento è un’importante opportunità per il Comune di Agropoli che potrebbe partecipare al bando con un progetto di risistemazione dell’attuale pista ciclabile, attualmente in disuso e fortemente degradata, che inizia dallo svincolo di Agropoli nord e continua verso la strada provinciale 278-fanno sapere dal Circolo Legambiente Stella Maris di Agropoli- La pista ciclabile andrebbe ripensata completamente secondo i modelli più diffusi in Italia-sottolineano-La pista ciclabile deve essere separata dal flusso automobilistico solo tramite striscia bianca continua e con fondo colorato rosso che innalza la riconoscibilità e riduce il conflitto derivante da un utilizzo improprio da parte degli automobilisti. Ciò consentirebbe anche una costante manutenzione della pista ciclabile che si potrebbe effettuare ogni qualvolta si appalta il servizio di asfalto stradale per la strada contigua. Inoltre, l’A.C. potrebbe progettare un circuito ciclabile da Trentova-Moio Alto-Villaggio abbandonato S.Giovanni-Trentova, considerato che già oggi è percorribile a piedi e con mountain bike su un sentiero, però, in gran parte disagevole. Potrebbe diventare uno straordinario volano di sviluppo per il turismo sportivo ed ecologico perché attraversa l’area naturalistica Trentova-Tresino, una delle più belle ed interessanti dal punto di vista ambientale e paesaggistico-e concludono- Legambiente Stella Maris di Agropoli chiede all’ A.C. di partecipare al bando suddetto per non perdere un’occasione straordinaria per dotare la città di una pista ciclabile che, come dimostrano i tanti esempi di piste ciclabili in Italia, valorizzerebbe il nostro straordinario patrimonio ambientale”.

REDAZIONE

Annunci