Nasce il Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea, la prima banca locale del Paese.

bcc_assemblea_161218-02-768x1075.jpg

Il progetto si basa su tre elementi di forza che sono la Stabilità, l’Efficienza e le Sinergie, questo mix consente di rendere maggiormente competitive le BCC sul territorio, adeguare i livelli di efficienza ai mercati attuali per favorire non solo investimenti ma anche rete solida di rapporti tra consorelle.
Tutto questo non cancella la Storia, la Natura e la Vocazione delleBCC, potenzia invece la Solidità, quindi le BCC consolidano sul territorio di appartenenza quello che sempre hanno fatto ma con maggiore forza.
I numeri del Gruppo esprimono complessivamente 147,8 Mld di totale attivo, 93,3 Mld di impieghi lordi, 102,4 Mld di raccolta diretta e 11,5 Mld di patrimonio netto. Tutto questo è dato dalla componente societaria formata da 750.000 soci, dalla rete dei servizi bancari che raggiunge 1.738 comuni con 2.570 filiali. Le 142 banche aderenti offrono servizi di consulenza a 4,2 Mln di clienti.
Questo impegno delle BCC è il presupposto fondamentale per la solidità del gruppo che nel programma di costituzione si è ispirato al consolidamento della funzione di direzione e controllo, alla tutela delle finalità mutualistiche delle BCC, ad ideare un sistema di garanzie per assicurare ampia solidità alle singole BCC nel rispetto del principio di proporzionalità.
La Capogruppo assicura la valorizzazione e il mantenimento dei principi mutualistici elocalistici, offre prodotti, servizi e soluzioni organizzative e tecnologiche adeguate alle esigenze del mercato, prevede regole di governance in base alle quali le BCC detengono almeno il 60% del capitale sociale.
La tutela delle finalità mutualistiche delle BCC passa attraverso la Centralità del carattere localistico e l’affermazione del capillare presidio territoriale teso alla valorizzazione delle economie locali e peculiari delle aree geografiche presidiate.
Le BCC continueranno ad adottare il modello di governance tradizionale, basato sulla presenza del Consiglio di Amministrazione, del Collegio Sindacale e del Direttore Generale. Il numero dei consiglieri sarà proporzionale rispetto alle dimensioni ed alla complessità operativa di ciascuna banca.
Il progetto prevede un cronogramma molto stretto che porterà entro la fine di gennaio 2019 all’avvio del Gruppo Bancario Cooperativo ICCREA.
La BCC di Buccino e dei Comuni Cilentani tiene la sua assemblea per le modifiche statutarie, necessarie per confermare la perfetta sintonia delle regole di governo locale, esplicate attraverso lo statuto in armonia con le direttive nazionali. Presso il Teatro E. De Filippo ad Agropoli domenica 16 dicembre alle ore 16 si tiene l’Assemblea Generale dei Soci proprio per le modifiche di statuto.

C.S.

Annunci