Stio, chiusura progetto POC “LA MILLENARIA FIERA DELLA CROCE DI STIO”

40636375_253395788849781_6271111487243157504_o

Il progetto POC 2014-2020 dal titolo “ LA MILLENARIA FIERA DELLA CROCE DI STIO” co – finanziato dalla Regione Campania – Assessorato al Turismo, nell’ambito degli “eventi per la promozione turistica e la valorizzazione dei territori” e dal Comune di Stio ,ha attratto, in un periodo di bassa stagione un turismo naturalistico, enogastronomico e culturale contribuendo ad elevare gli indici occupazionali ed economici degli operatori locali. Il progetto ideato dall’assessore Massimo Trotta , ha avuto la direzione artistica affidata a Lillo De Marco e la direzione tecnica a Giovanna Navarra.
Fautori e sostenitori dell’iniziativa regionale il Sindaco Natalino Barbato e tutta l’amministrazione di Stio che con il supporto della Proloco hanno lavorato al raggiungimento dell’obiettivo prefissato : la valorizzazione della fiera millenaria della croce e delle identità territoriali. L’iniziativa del progetto è stata pensata in modo da captare un segmento importante dei flussi turistici legati all’enogastronomia e alla valorizzazione dei prodotti tipici che stanno alla base della dieta mediterranea.
Con i 25 mila euro che il comune riceverà dalla Regione e l’apporto economico del Comune ,altri 5 mila euro , per un totale di 30 mila ,comprensivi di oneri progettuali,direzioni,pubblicità,promozione,comunicazione e spese tecniche, il Comune è riuscito a programmare numerose e variegate attività per un totale di 18 eventi. Eventi di gran qualità che hanno avuto tantissimo riscontro in termini di pubblico e critica, effettuati nella stragrande maggioranza dei casi da artisti del territorio impiegando 150 risorse, con un rapporto costi/benefici altissimo. Tutte le attività sono state realizzate a Stio e Gorga nel periodo di bassa stagione vale a dire dal 31 agosto al 28 Dicembre 2018.
Di seguito le attività realizzate e previste nel crono-programma :

31 Agosto 2018 – Corteo Storico del “MASTRO RE FERA” con “SBANDIERATORI e MUSICI” del gruppo Città Regia di Cava dei Tirreni; “FIGURANTI IN ABITI D’EPOCA” a cura della Proloco di Stio, Spettacolo musicale del gruppo di musica popolare de ‘ I ROTUMBE’;

1 Settembre 2018 – Tradizionale Fiera della Croce con gli “ORGANETTI DEL CILENTO”;
1 Novembre 2018 – La Fiera valorizza le tipicità locali “ La Festa della Castagna : Gruppi Itineranti di “ARTISTI DI STRADA” e concerto di musica popolare dei “TARANTA NOBES” dalle ore 19.00 nel centro storico ; alle Ore 22.00 sul palco centrale “ALINA” e “RENATO MAROTTA” accompagnati dal gruppo musicale “STATALE 18” in un Concerto di musica pop e world music;
2 Novembre 2018 – La Fiera valorizza le tipicità locali “ La Festa della Castagna “ : Gruppi Itineranti di “ARTISTI DI STRADA” e concerto di musica popolare dei “TARANTA NOBES” dalle ore 19.00 nel centro storico ; alle Ore 22.00 sul palco centrale l’evento più atteso del POC , sulla cultura identitària musicale territoriale “MY LAND CILENTO – ETNO FESTIVAL” con i seguenti artisti che si sono susseguiti sul palco : ANGELO LOIA, ALINA, FORTUNATA MONZO,RENATO MAROTTA, DOMENICO MONACO, HAMLET LIVIA , PAOLA TOZZI, PAOLA SALURSO, DANIELE BOTTICCHIO,FRANCESCO CITERA, VALENTINA MONTONE, GIUSEPPE CIULLO, PAKO ,PINA SPERANZA accompagnati da una super orchestra formata da 14 elementi;

15 Dicembre 2018 – Concerto di Natale con la formazione di musica classica degli “ OSCAR MOVIES ENSEMBLE” nella chiesa di San Pietro e Paolo di Stio;

28 Dicembre 2018 – La Fiera valorizza le tipicità locali “IL FAGIOLO DELLA REGINA DI GORGA: presso il Centro di Educazione Ambientale di Gorga alle ore 17.00 Incontro dibattito “IL RITORNO ALLA SANA ALIMENTAZIONE MEDITERRANEA , IL RECUPERO DEL FAGIOLO DELLA REGINA DI GORGA ,il PRESIDIO SLOW FOOD – gli intervenuti : NATALINO BARBATO – Sindaco di Stio, INFANTE MARIO – Presidente associazione Camillo Valio , VINCENZO DE FEO – Farmacologo Università degli Studi di Salerno ,ANTONIO VACCA – Nutrizionista , ANDREA DE LEO – Presidente associazione Produttori , EMILIO BUONOMO – Presidente Biodistretto,PIETRO FORTE- Presidente Gal Casacastra,CARMINE D’ALESSANDRO – Presidente Gal Cilento Rigeneratio , VITO BUSILLO:- Presidente Provinciale della Coldiretti di Salerno, SALVATORE IANNUZZI- Presidente della Comunità del Parco, MICHELE STRIANESE- Presidente della Provincia di Salerno ,moderatore ENZO LANDOLFI – Giornalista . Ore 18.30 “ANCEL KEYS E LA RICETTA DEI 100 ANNI” rappresentazione teatrale sulla nascita della Dieta Mediterranea; Ore 21.00 Concerto di musica popolare di “DANIELE BOTTICHIO”.
La scelta è stata fatta dal direttore artistico Lillo De Marco , seguendo scrupolosamente le linee guida del “POC previste per le “iniziative promozionali sul territorio regionale” dunque rispondere ai seguenti obiettivi :creare offerte integrate volte a favorire la conoscenza e la valorizzazione delle risorse inutilizzate o sottoutilizzate della Campania; Integrare gli aspetti sociali nell’offerta turistica evidenziando l’impatto sull’economia e sulla comunità locale;valorizzare le strutture e servizi turistici presenti nell’area interessata; valorizzare le tipicità locali , le tradizioni , gli artisti e le tipicità sonore territoriali.
Questo per affermare la propria identità musicale attraverso la divulgazione e la promozione delle eccellenze cilentane attraverso il tentativo di  aggregazione delle professionalità afferenti al panorama della musica etnica e cantautorale – popolare con l’idea di coinvolgere esclusivamente musicisti, artisti addetti ai lavori,tecnici e maestranze esclusivamente del territorio, per rispondere ad una domanda di “made in Cilento” che si fa sempre più consistente.
Coniugare tradizione e innovazione, proponendo un originale modello musicale e l’integrazione dello stesso con i suoni e le memorie dei nostri avi. La musica, il teatro, l’arte in genere, come risorsa identitaria di un territorio, va conservata e tutelata nella sua funzione di valore culturale; favorire le giuste occasioni occupazionali agli attori protagonisti dei discorsi artistici del territorio.
Con L’impiego (oltre agli artisti ) di tecnici e maestranze territoriali per far rimanere sul territorio i soldi che spesso (soprattutto nei grandi eventi) vanno fuori regione.

Per il raggiungimento degli obiettivi dei POC regionali si è scelto un interlocutore capace di venire incontro alle esigenze di radicamento territoriali degli spettacoli proposti, avendo cura di inserirli tematicamente nel palinsesto degli appuntamenti,tanto che gli eventi musicali,culturali,teatrali e vari,sono stati prodotti dall’Associazione Artisti Cilentani associati.

Nelle fasi attuative del progetto sono state presentate ed integrate varie iniziative:mostre itineranti, presentazioni letterarie, percorsi enogastronomici ,incontri tematici e dibattiti sulla dieta mediterranea e i prodotti locali oltre agli eventi di cui sopra lungo tutto l’antico centro storico di Stio (durante la fiera della Croce di fine Agosto ,inizio Settembre , la festa della Castagna ad inizio novembre , a Dicembre a Stio e Gorga) in un ottica di destagionalizzazione degli eventi. L’iniziativa si è basata sul connubio tradizione – cultura legata alla valorizzazione del patrimonio storico – mettendo in luce i borghi, le storie, le particolarità enogastronomiche e le antiche consuetudini cilentane. Prodotti artigianali confezionati nel pieno rispetto della tradizione al sapore antico dei piatti di una volta, passando attraverso la valorizzazione del Fagiolo della Regina di Gorga da poco presidio Slow Food, Ceci, il Fico del Cilento,la carne di capra bollita secondo i dettami della cucina povera e della dieta mediterranea, in un viaggio tra le mille forme della riscoperta per presentare ai visitatori e turisti e alle comunità e delle località limitrofi al fine di offrire una vacanza in cui cultura, musica territoriale , natura ed enogastronomia si intersecano.
Nella stima dei flussi turistici ,visitatori movimentabili ,la previsione era di 6 mila presenze ma il progetto è andato ben oltre le aspettative con oltre 12 mila intervenuti (il doppio) alle varie fasi ,oltretutto valorizzando nei borghi interessati dagli eventi i beni culturali locali e gli storici palazzi del territorio comunale.
Grazie alla Regione Campania ,al Comune di Stio e all’impegno profuso dall’organizzazione è stato realizzato il primo “step” per la rinascita e la valorizzazione della Millenaria della Fiera della Croce di Stio.

C.S.

Annunci