Camerota, la palestra della scuola si farà. Scarpitta: «Cose concrete»

scuolamedia_marinadicamerota

E’ esecutivo il progetto per la realizzazione della palestra presso la scuola media di Marina di Camerota. Lo rende noto questa sera il Miur (Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca) con un comunicato stampa pubblicato direttamente sul sito web istituzionale del Ministero. L’elevato tasso di dispersione scolastica, l’assenza di strutture sportive e le condizioni di forte deprivazione territoriale sono stati, insieme al livello di progettazione, alcuni dei criteri utilizzati per l’individuazione dei progetti da finanziare.

In Campania sono solo sette i Comuni che sono riusciti ad ottenere il finanziamento per la realizzazione di una nuova opera o per la ristrutturazione di un corpo esistente. Quattro i comuni della provincia di Salerno. Nel Cilento solo due. A Camerota, infatti, sono andati 991.674,54 euro. L’importo richiesto è stato finanziato in toto. Il titolo del progetto è ‘Lavori di realizzazione della palestra comunale annessa alla scuola media A. Poliziano della frazione Marina di Camerota’.

«Straordinario ennesimo risultato che raggiunge l’Amministrazione Comunale – afferma Mario Salvatore Scarpitta, Sindaco di Camerota -. La grande progettualità che ha visto in questi 16 mesi impegnata la squadra di Governo continua a darci risultati. Dopo la strada Camerota-Lentiscosa, gli oltre sei milioni per il porto, i finanziamenti per la strada provinciale 66 ‘Ciglioto’ e tanti altri traguardi, arriva un’opera straordinaria per i giovani e per l’intero Comune. Sarà sicuramente utile per la crescita degli studenti. Finalmente anche le nostre scuole cominciano ad avere un assetto degno di questo nome con dei servizi annessi che consentono ai giovani di crescere in ambito sportivo, sociale e culturale».

Sulla falsa riga del Sindaco, l’Assessore alla Pubblica istruzione e allo Sport Vincenza Perazzo: «Per me è una doppia vittoria, in quanto le mie due deleghe si intersecano e si uniscono. Un progetto che da’ dignità ai bambini che dopo tanto tempo possono avere degli spazi dove svolgere attività ludico-sportive. E’ frutto di un duro lavoro che parte da lontano – continua Perazzo – di insistenza presso gli uffici preposti e di traversate per Napoli e ritorno. La cosa importante è il coronamento di uno degli obiettivi che c’eravamo prefissi in campagne elettorale. Le attenzioni sono rivolte verso tutti i plessi scolastici in egual modo, cercando di ottenere risultati su tutti i fronti».

C.S.

Annunci