Sabato l’inaugurazione della mostra “Ciò che resta” di Pasquale Marinelli, al Palazzo Civico delle Arti

manifesto Pasquale marinelli.jpg

E’ in programma sabato 26 gennaio, alle ore 19.00, al Palazzo Civico delle Arti di Agropoli, l’inaugurazione della mostra “Ciò che resta” dell’artista Pasquale Marinelli. Oltre all’artista, saranno presenti: il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola; il presidente della Commissione Cultura, Francesco Crispino e il critico d’arte, Antonella Nigro, curatrice dell’evento. Così scrive la stessa Nigro in merito alle opere dell’artista partenopeo: «L’arte della fotografia è proposta da Pasquale Marinelli (Napoli, 1987) come indagine della memoria, custode del ricordo e dell’identità, cólto ossimoro cronologico poiché è presentata all’interno di un tempo, il nostro, avvezzo all’evanescenza dell’immagine, ad una produzione iconica vasta e spesso scadente che ne penalizza la bellezza e il significato privandola del suo potere evocativo. La comunicazione, oggi, più che attraverso la parola avviene con le immagini, dirette, immediate ma l’artista vuole recuperare e conservare il senso di traccia empatica, di sentita testimonianza contraria ad una tecnologia che, sempre più sofisticata e ingannevole, edulcora la rappresentazione fotografica falsandola nella sua natura più profonda e intrinseca». La mostra resterà aperta fino al 26 febbraio, con i seguenti orari: lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9.00 alle 13.30; martedì e giovedì dalle 15.00 alle 19.00; sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.30 alle 20.00

C.S.

Annunci