AGROPOLI, PRIMO QUESTION TIME, LA BOTTICCHIO SCENDE IN CAMPO CON TRE INTERROGAZIONI

2consiglio-comunale-agropoli-nov-2017
Per la prima volta nella storia del comune di Agropoli si discute il Question Time convocato per Giovedì 31 Gennaio alle ore 18.00 presso l’aula consiliare Alfonso Di Filippo. Il Question Time rappresenta uno strumento per snellire il lavoro del Consiglio Comunale e per consentire ai cittadini di proporre domande all’amministrazione per mezzo dei loro rappresentanti eletti in Consiglio. A tal proposito la Consigliera comunale Gisella Botticchio non ha perso tempo e ha immediatamente interrogato l’amministrazione comunale. Tre le interrogazioni proposte: la prima inerente la manutenzione stradale visto che da diversi anni il comune di Agropoli è interessato da lavori alle infrastrutture (acque, fogne, posa cavi, condotte) e ciò ha comportato diverse situazioni di disagio tant’è che negli ultimi mesi invernali, a suo dire, i ripristini effettuati non sono risultati efficaci. Così la Botticchio interroga il sindaco se è a conoscenza dei fatti esposti e quali le misure urgenti da intraprendere. La seconda interrogazione riguarda il problema della Posidonia spiaggiata che ha determinato vistosi accumuli in prossimità delle zone interessate. Anche in questo caso la consigliera comunale chiede di conoscere quali sono i tempi e le azioni intraprese per prevenire il fenomeno. L’ultima interrogazione è inerente la manutenzione degli edifici scolastici e sportivi. In questo caso la Botticchio mette in evidenza problemi quali perdite d’acqua, sovraccarico degli impianti elettrici all’interno di diversi istituti scolastici e chiede di sapere dagli assessori Santosuosso e Lampasona se siano a conoscenza dei problemi esposti e se abbiano predisposto un cronoprogramma di interventi immediati e a carattere periodico.
Resta da capire adesso se il Presidente del consiglio comunale Massimo La Porta accetterà le interrogazioni della Botticchio, considerato che il termine per la consegna delle stesse al momento della richiesta (28 gennaio 2019) era scaduto, inoltre ogni consigliere può presentare al massimo 2 interpellanze/interrogazioni, per cui Gisella Botticchio dovrà rinunciare ad una delle tre proposte.

Annunci