Camerota, impiegati Nove volontari del Servizio civile per l’assistenza agli anziani

 

agropoli-integrazione-sociale-anziani
Nove unità, impegnate attraverso il Servizio Civile Nazionale ed individuate attraverso un apposito bando di selezione, hanno iniziato il loro lavoro presso i servizi sociali del Comune di Camerota mediante il progetto “Camerota per gli anziani”, per gli anziani che desiderano rimanere a casa propria o che comunque non ce la fanno a cavarsela del tutto da soli. L’obiettivo generale del progetto è mettere gli anziani nella condizione di poter accedere e fruire pienamente dei servizi loro dedicati, per consentire il miglioramento della qualità della vita: il divertimento e le attività di socializzazione sono infatti elementi fondamentali per mantenere la mente attiva e rallentare i processi di invecchiamento. A tal fine il Comune di Camerota intende potenziare l’efficacia e l’efficienza delle politiche sociali supportando gli anziani e le loro famiglie grazie al lavoro dei volontari, promuovere una cultura della aggregazione allo scopo di prevenire l’isolamento ed attivare una rete di sostegno nei confronti di questa categoria ‘fragile’: lo scopo finale è consentire agli anziani di sentirsi ancora protagonisti della società con il loro sapere ed i loro valori per una piena integrazione sociale attivando una serie di servizi aggiuntivi che vanno a sommarsi a quelli previsti nel Piano Sociale di Zona. Il servizio è rivolto agli anziani autosufficienti di età superiore a 65 anni. In sostanza le iniziative di contrasto alla solitudine si espliciteranno attraverso il disbrigo di pratiche burocratiche, l’organizzazione di momenti ricreativi e di socializzazione e l’attuazione di percorsi di prevenzione del decadimento psicofisico mantenendo attivi interessi, abilità, creatività e capacità di relazione.«La nostra amministrazione comunale – dichiara il Sindaco di Camerota, Mario Salvatore Scarpitta – ha riconosciuto come prioritaria la cura e l’assistenza agli anziani. Proprio per questo motivo l’impiego di nove nuove unità in carico dal Servizio Civile Nazionale ci permetterà di attuare politiche di welfare più attente ai bisogni reali della terza età. Grazie alla sensibilità della delegata alle Politiche sociali, Sara Pellegrino e dei Servizi Sociali del Comune, potremo mettere in campo azioni efficaci per rispondere ai bisogni di autonomia dei nostri anziani. Attraverso il benessere di questi nostri cari, salvaguardiamo la nostra identità nella società ».

C.S.

Annunci