AGROPOLI, SECONDO QUESTION TIME: LE RICHIESTE DEI CONSIGLIERI COMUNALI DI OPPOSIZIONE

download

E’ la volta del secondo Question Time in programma Giovedì 28 Febbraio presso l’aula consiliare del comune di Agropoli. Per l’occasione i consiglieri di opposizione Agostino Abate, Consolato Caccamo e Gisella Botticchio propongono diversi punti da trattare nel corso della seduta. In particolare, i medesimi consiglieri chiedono all’Assessore Dott.ssa Rosa Lampasona “perchè fino ad oggi non è stata data risposta concreta alle persone che hanno da tempo richiesto l’implementazione del servizio refezione scolastico presso gli Istituti primari del territorio comunale”. Più nello specifico la consigliera comunale Gisella Botticchio, rivolgendosi al Sindaco e agli assessori, chiede perchè fino ad oggi, e comunque negli ultimi dieci anni, non è stato mai eseguito alcun concorso pubblico diretto per le varie assunzioni che comunque sono avvenute”. Il consigliere Caccamo invece chiede se l’Amministrazione Comunale è a conoscenza della sua nota del 21 Dicembre 2018, protocollata presso l’Agropoli Cilento Servizi e delle ragioni che ne hanno impedito la risposta o l’inoltro della documentazione nelle modalità indicate. Richiesta rivolta all’assessore deputato al controllo delle società partecipate. Diversi gli argomenti proposti invece dal consigliere comunale Agostino Abate al sindaco Adamo Coppola. Tra questi chiede di voler sapere quale è stata la reazione alla sua richiesta relativa d un sollecito di evasione della proposta di apposizione targa commemorativa in memoria del compianto Luigi Renzi ed a ricordo delle tante vittime per incidenti sul lavoro. Abate chiede ancora quale è stata la reale attività propositiva e di impulso che la Giunta Unionale ha svolto nei confronti del Consiglio Comunale e in che modo è stata adottata la partecipazione come metodo essenziale per il raggiungimento dei propri scopi in conformità allo Statuto Comunale. Gli ultimi due argomenti proposti dal consigliere Abate riguardano la situazione del Lido Azzurro e dell’opera denominata “Porto Furbo”, chiedendo di conoscere le intenzioni dell’Amministrazione Comunale a riguardo e perchè fino ad oggi non è stata data risposta, ovvero non è stato adempiuto alla richiesta di documentazione sul Puc inoltrata l’8 gennaio 2019.

REDAZIONE

Annunci