Lentiscosa ha una nuova condotta idrica. Scarpitta: «Ennesima promessa mantenuta»

locandina_lentiscosa.jpg

Un altro grande risultato è stato raggiunto dall’Amministrazione Comunale di Camerota con la sostituzione della condotta idrica in cemento-amianto che da anni attraversava il centro storico di Lentiscosa e serviva la cittadinanza. Con non poche difficoltà la squadra al governo è riuscita, dopo mesi di lavoro e ritardi dovuti soprattutto alla burocrazia, a regalare un’opera fondamentale al borgo storico del maracuoccio. La sostituzione della condotta è stata fortemente voluta dalla gente di Lentiscosa. Il vecchio tubo in cemento-amianto è stato rimpiazzato da uno in polietilene, un materiale innovativo e sicuro. «Opera importantissima per la nostra frazione. Un grido di aiuto finalmente ascoltato. La condotta vecchia destava non poche preoccupazioni e finalmente possiamo parlarne al passato – dichiara l’assessore Vincenza Perazzo – Sarà questo uno dei primi passi per la tutela del nostro bene più prezioso. Ringrazio tutta la mia squadra per aver messo tra le priorità questo atavico problema».

Martedì 11 marzo, per Lentiscosa e Licusati sarà un giorno molto importante. Alle 16.00, infatti, l’Amministrazione e il presidente del Consac, inaugurano la condotta idrica di Lentiscosa. Appuntamento nei pressi dell’ufficio postale dove, dopo un saluto e un breve intervento degli amministratori e del presidente Gennaro Maione, si renderà attiva la condotta.

Alle 17.00, invece, nella sede della Coldiretti in piazza San Marco di Licusati, l’Amministrazione e i vertici del Consac, incontrano la cittadinanza per illustrare il progetto della realizzazione dell’impianto di emungimento idrico (pozzo) e la data di inizio lavori.

«È un lavoro iniziato diversi mesi fa e che ha prodotto ottimi risultati grazie al rapporto di collaborazione instaurato coi vertici Consac – ha aggiunto il Vicesindaco Francesco Calicchio -. Sostituzione della rete in amianto e non solo. Il lavoro quotidiano mira a ridurre al minimo le perdite dovute ad una condotta ormai vetusta».

«E’ l’ennesima promessa mantenuta – continua Mario Salvatore Scarpitta, sindaco di Camerota – ricordo bene quella sera, nel corso della campagna elettorale, in piazza Semaforo a Lentiscosa, quando con la mia squadra promettemmo la soluzione di questo atavico problema. Al giorno d’oggi si sta agendo sull’ordinario e anche sullo straordinario perchè c’è in cantiere un progetto che riguarderà il rifacimento di gran parte della rete idrica comunale. Ringrazio il presidente del Consac Gennario Maione, l’ingegnere Felice Parrilli e il geometra Criscuolo. E’ nata una sinergia bellissima tra il nostro Comune e il Consac. Devo ringraziare anche la ditta Gagliotta e i tanti cittadini privati proprietari dei terreni che hanno consentito l’attraversamento per la posa in opera della condotta. Grazie anche al geometra Mimmo Ciorciaro e al lavoro dell’Assessore Vincenza Perazzo. La salute dei cittadini è per noi una priorità. E questo risultato ci da tana gioia e soddisfazione» ha chiosato il sindaco.

C.S.

Annunci