CILENTO – Croce Rossa Italiana, è di nuovo Estate!

cri.png

Di nuovo estate.
Di nuovo, come regolarmente da più di dodici anni ormai, la Croce Rossa Italiana Comitato Agropoli e del Cilento mette in campo iniziative e progetti per assistere la popolazione residente e i turisti che hanno scelto il Cilento per le loro vacanze.
E non parliamo dell’ordinario, trasporti, trasferimenti e regolari assistenze.
Da tre estati operatori OPSA (Operatori polivalenti Salvataggio in Acqua) della nostra CRI fanno equipaggio con l’unità navale SAR (Search and Rescue) CP 855 della Guardia Costiera, svolgendo il compito di rescue-swimmer (salvataggio in acqua). -Siamo inquadrati nei Soccorsi Speciali della Croce Rossa Italiana – sottolinea Pasquale Annunziato OPSA elisoccorritore responsabile del servizio – svolgiamo quelle attività di Soccorso che richiedono un alto livello di competenza, di organizzazione e di dotazioni anche di carattere non sanitario a causa dell’ambiente e delle circostanze in cui operiamo-. Queste attività sono indirizzate alla ricerca, soccorso e recupero di infortunati e naufraghi dall’ambiente acquatico con situazioni non comuni o non permissive. Noi siamo impiegati sui mezzi nautici grazie ad un Protocollo d’intesa tra il Comando Generale delle Capitanerie di Porto e la Croce Rossa Italiana per il concorso alle attività di soccorso marittimo .Altro progetto ormai radicato in Agropoli è il pattugliamento di equipaggi sanitari in bici.
La C.R.I. in Bici è un servizio innovativo che, nato in via sperimentale nel 2009, oggi si consolida nel panorama delle attività della Croce Rossa Italiana Comitato Agropoli e del Cilento. L’attività in Bici prevede la presenza di operatori della Croce Rossa Italiana su biciclette mountain bike attrezzate per il primo soccorso durante il periodo estivo. Le squadre prestano il primo soccorso ai cittadini e ai turisti colti da malore – spiega il responsabile delle attività sanitarie Marco Federico – gli operatori sono infatti impiegati in aree e nei periodi con maggiore afflusso di cittadini e turisti con l’obiettivo di dare loro assistenza in caso di necessità. Lo scopo delle squadre è quello di stabilire un contatto diretto qualificato con l’infortunato e, dove serve, allertare gli altri organi competenti per la buona riuscita del soccorso, così da avere un triage più accurato e di conseguenza collaborare alla eventuale urgenza dei soccorsi -. Le bici sono dotate di defibrillatori.Come tutte le estati sempre siamo presenti su tutto il nostro territorio – sottolinea la presidente della CRI Comitato Agropoli e del Cilento dott.ssa Gianna Infante – e non parliamo solo di Agropoli, i nostri presidi sono presenti nei paesi del Cilento in tutte le manifestazioni, sagre e spettacoli. Tutte le nostre sedi distaccate programmano e stabiliscono un calendario di lavoro al fine di assistere i grandi flussi che si riversano nel Cilento. E insieme ci riusciamo perfettamente.

Croce Rossa Italiana, è “Agropoli una spiaggia amica per una estate solidale”.Dopo l’incontro di presentazione avvenuto sabato 3 agosto, avrà inizio il giorno 10 agosto, per il secondo anno consecutivo, Croce Rossa Italiana, “Agropoli una spiaggia amica per una estate solidale”.
Il progetto consiste nel gestire da parte di Croce Rossa Italiana una spiaggia attrezzata idonea a garantire l’accesso all’arenile alle persone che presentano condizione di vulnerabilità come portatori di handicap e persone a scarsa deambulazione.
Il progetto sarà attuato presso la Spiaggia Sociale in concessione allo stabilimento balneare Il Raggio Verde in Agropoli nel periodo che andrà dal 10 agosto all’8 settembre 2019.
-È il secondo anno che garantiamo un servizio che ad Agropoli, come in molte località del nostro litorale, manca- dichiara la presidente della CRI Agropoli e del Cilento la dott.ssa Gianna Infante -e il progetto, da noi ideato e finanziato dal nostro Comitato Centrale, con il Bando “eSTATE con CRI” è stato uno dei prescelti, dopo attente considerazioni, ad essere approvato, risultando in graduatoria tra i primi cinque in tutta Italia-.
Insieme al personale della CRI, che garantirà l’assistenza e primo soccorso, e alle attrezzature di base, la spiaggia sarà munita di sedie J.O.B. che consentiranno il trasporto su sabbia e l’entrata in acqua alle persone con scarsa mobilità.
Il comune di Agropoli ha accolto l’iniziativa con favore, attivando un proprio sportello per usufruire del servizio.Quest’anno l’attività sarà estesa anche agli anziani, con la realizzazione di diversi laboratori.
Il filo conduttore sarà, in linea con i principi CRI, l’inclusione, per non lasciare nessuno solo.L’iniziativa si avvale del prezioso contributo, in un’ottica di sinergia, oltre che del Comune di Agropoli, dell’Università Partenope di Napoli, dell’Associazione Cilento 4 ALL e della Federazione Italiana Sport Paralimpici degli Intellettivo Relazionali (acronimo FISDIR), il che consentirà di realizzare un laboratorio sportivo, attività ricreative e visite guidate in siti di particolare interesse storico, presenti all’interno del Parco Nazionale del Cilento e del Vallo di Diano.

Annunci