Agropoli, controlli della polizia municipale agli autobus adibiti al trasporto degli studenti: elevati 17 verbali. Il comandante Di Biasi: «la sicurezza prima di tutto».

durante i controlli.jpg

Questa mattina, nel corso di mirati controlli orientati alla sicurezza e all’incolumità degli utenti della strada e in particolare degli studenti che effettuano spostamenti tramite autobus per raggiungere le scuole del territorio, la Polizia municipale di Agropoli (cap. Antonio Cantarella, cap. Ermanno Napoliello, Apm Jessica Carpinelli, mar. Immacolata Immerso) hanno operato controlli su 5 autobus di tre diverse ditte che trasportavano studenti. Nel corso degli stessi, sono state riscontrate una serie di irregolarità che hanno portato a elevare ben 17 verbali. Per ogni autobus sottoposto a verifiche, sono state riscontrate più irregolarità. Queste quelle emerse: in 4 casi gli pneumatici, misurati con apposito spessimetro, erano irregolari perché inferiori a 1,6 millimetri di spessore; in 2 mancavano le cassette di pronto soccorso; in altri 2 vi erano uscite di sicurezza irregolari o non funzionanti; in 1 caso luci esterne non operative; in 2 casi estintori scaduti e non revisionati; in 2 la non presenza del triangolo rosso di sicurezza; 1 non aveva con sé il contrassegno dell’assicurazione; 3 non avevano al seguito i cunei ferma ruote; in 1 caso assenza di indicatore della velocità esterna posteriore.

Nei giorni scorsi, si è proceduto invece al sequestro di un veicolo e di tre ciclomotori privi di copertura assicurativa e in due casi sono stati fermati soggetti la cui vettura non era stata sottoposta a revisione periodica.

«I controlli – afferma il comandante della Polizia locale, maggiore Carmine di Biasi – proseguiranno anche nei prossimi giorni. Abbiamo a cuore l’incolumità di tutti gli utenti della strada e per questo motivo gli interventi saranno incentrati proprio sulla salvaguardia della sicurezza, a 360 gradi».

Le operazioni di controllo, in generale, vengono compiuti su indicazione del sindaco Adamo Coppola; quelli relativi agli autobus che trasportano studenti, anche su richiesta dell’assessore alla Pubblica Istruzione, Rosa Lampasona.

c.s.