RUBRICA NUTRIZIONE E BENESSERE: CONSIGLI PER LE FESTIVITA’ NATALIZIE

natale.jpg

In questo ultimo appuntamento del 2019 con la rubrica “Nutrizione e Benessere”, oltre che ringraziare tutti voi per l’affetto con cui seguite la rubrica, è d’obbligo affrontare il tema dell’alimentazione durante le festività natalizie, da sempre fonte di preoccupazione per chi è a dieta ma anche per chi non lo è. Infatti durante questo periodo è molto facile prendere qualche chiletto in più (stimati tra i 2 e i 5), indugiando in pietanze molto elaborate e in pranzi e cenoni ripetuti, perdendo così le buone abitudini alimentari acquisite durante l’anno. Partendo dal presupposto che è giusto onorare le tavole delle festività, bisogna anche considerare che questo è solo un aspetto marginale di questi giorni che invece vanno vissuti soprattutto come un’occasione per trascorrere più tempo in famiglia, con gli amici e con gli affetti in generale, distogliendo l’attenzione dal cibo. Ricordiamoci anche che i giorni di festa vera e propria non sono moltissimi anche se veniamo continuamente tartassati da pubblicità, offerte e promozioni su prodotti gastronomici natalizi (panettone, pandoro, cioccolato, dolci vari, etc..) già da novembre, facendoci cadere in tentazione per un tempo più prolungato.  Fondamentale è l’organizzazione: programmare le serate da trascorrere fuori casa, può permettere di programmare meglio i pranzi e le cene precedenti e successive; pur assaggiando tutto (a meno di patologie particolari in cui determinati alimenti vanno comunque esclusi), la regola d’oro è sempre la moderazione, quindi controlliamo le quantità e evitiamo i bis; ricordarsi di bere sempre molta acqua, aiutandosi anche con delle tisane depurative e di limitare le bevande zuccherate e gli alcolici senza rinunciare al classico brindisi; mantenere sempre le porzioni di frutta e verdura; limitare il pane e gli aperitivi; confermare la buona regola dei 5 pasti al giorno, per evitare di arrivare troppo affamati a pranzo e cena; bilanciare gli eccessi di un pasto con i seguenti ma evitare il digiuno; prestare particolare attenzione ai condimenti; preparare le pietanze nelle giuste quantità, in modo da evitare che vi siano avanzi da consumare nei giorni successivi, lo stesso vale per pandori e panettoni e concedersi dei dolci esclusivamente nei giorni festivi. A questo proposito è meglio preferire prodotti artigianali che assicurano una maggiore cura nella scelta delle materie prime e del processo produttivo che non avviene in maniera industriale e risulta essere più lungo e controllato, leggendo sempre le etichette per scartare prodotti ricchi di conservanti, additivi e di farciture speciali con creme al burro, cioccolato o mascarpone che fanno inutilmente innalzare l’apporto calorico. Nonostante tutti questi accorgimenti, è comunque probabile che l’alimentazione durante questi giorni festivi sarà comunque differente dai piani alimentari quotidiani del resto dell’anno, motivo in più per approfittare del maggior tempo a disposizione per svolgere un po’ di attività fisica. Un ultimo consiglio: ricordate sempre che “Non si ingrassa da Natale a Capodanno, ma da Capodanno al Natale”. A questo punto, non resta altro da fare che augurare a tutti voi un sereno Natale e uno splendido 2020. Auguri a tutti!!!

Dott. Andrea Ricci