CASTELLABATE, MAURANO INTERROGA AMMINISTRAZIONE SU LAVORI IN VIA ADOLFO CILENTO

 


Il consigliere di minoranza di Castellabate, Luigi Maurano, continua il suo lavoro d’opposizione e pone un’ennesima interrogazione sull’operato del Comune, sempre aspramente criticato.
Questa volta sotto la sua lente di ingrandimento sono finiti i lavori di rifacimento della rete idrica in Via Adolfo Cilento svolti a Castellabate tra il 2015 e il 2017. Maurano punta il dito non specificatamente sui lavori e come sono stati fatti, ma sulle migliorie presenti nel contratto con la ditta che si aggiudicò l’appalto, che non sono state tutte effettuate nel paese cilentano.

“A fine lavori, costati due milioni di euro di fondi regionali, abbiamo constatato che sette delle dieci migliorie proposte non sono state realizzate. Infatti, solo per citarne qualcuna, non è stato realizzato l’ampliamento fognario ad Alano; non è stato realizzato l’ampliamento funzionale del tratto fognario a S.Pietro; non è stata realizzata la manutenzione straordinaria in via Castello, in via Guglielmini e al Lungomare Perrotti. E questi erano tutti interventi previsti nella proposta tecnica della ditta e quindi costituivano clausole contrattuali a tutti gli effetti.” e continua “Ma addirittura l’Amministrazione ha destinato altre risorse comunali e acceso altri mutui con la Cassa Depositi e Prestiti per completare lavori che invece erano previsti nell’offerta migliorativa.” Inoltre Maurano accusa l’Amministrazione anche sui lavori svolti in via Adolfo Cilento, dove a 3 anni di distanza, i marciapiedi sono già un pericolo per l’incolumità dei cittadini, il parcheggio che era in progetto non è stato mai realizzato e la linea idrica non è in funzione.

Al fine di capire il perché di questa situazione, Luigi Maurano ha presentato delle interrogazioni destinate all’amministrazione comunale guidata da Costabile Spinelli. L’opposizione e i cittadini vogliono risposte.

REDAZIONE