CASTELLABATE, CONSIGLIERE MAURANO TUONA CONTRO SINDACO SPINELLI SU PIANO DI ZONA S8

LUIGI-MAURANO OK

Il Piano di Zona S8, in questi giorni, è messo sempre più in discussione con varie accuse relative alla sua gestione e all’operato del Comune capofila, Vallo della Lucania.

Le critiche arrivano da buona parte dei Sindaci cilentani, ma uno dei primi a criticare pubblicamente l’operato del piano sociale, è stato Costabile Spinelli, sindaco di Castellabate, che ha accusato la gestione di Aloia a più riprese, e parlando di una necessaria riforma di tutta l’organizzazione.

Però, sulla questione, è intervenuto anche il consigliere d’opposizione del Comune di Castellabate, Luigi Maurano, che ha attaccato duramente il Sindaco Spinelli, additandolo come uno dei principali artefici dell’attuale situazione in cui riversa il Piano di Zona.
“Addirittura parla il Sindaco di Castellabate, in cerca della visibilità e della credibilità perduta. Confida, forse, che con il passare del tempo i cittadini dimentichino. Ma la storia non può essere cambiata. E la storia dice altro. Infatti dal 2002 al 2012 il Piano di Zona dell’area Cilento aveva come Comune Capofila proprio Castellabate. Il nostro Comune, quindi, ospitava la sede operativa del Piano di Zona nel Palazzo Comenale e gestiva, con successo ed efficacia, i servizi sociali di tutti i Comuni del Piano di Zona”

Dopo queste parole, Maurano rincara la dose: “Nel 2013, però, per colpa di una mancanza di impegno e di volontà politica del Sindaco Spinelli il Piano di Zona fu trasferito a Vallo della Lucania. Castellabate perse la reggenza e la guida dei servizi sociali del Cilento. Come conseguenza di questo infausto passaggio il comune di Castellabate doveva trasferire al Comune di Vallo della Lucania centinaia di migliaia di euro. Ad oggi queste risorse non sono state ancora trasferite.”

Il Consigliere Maurano continua la sua battaglia per la riorganizzazione del Piano di Zona, e infligge un duro colpo al Sindaco Spinelli, di cui attenderemo la replica.

REDAZIONE